PATENTI SOSPETTE, A PROCESSO
UN ITALIANO E 4 ALBANESI

LECCO – Un cittadino italiano e quattro persone di origine albanese sono finiti a processo con l’accusa di avere falsificato documenti necessari a convertire le licenze di guida ottenute in Albania in regolari patenti italiane.

Gli episodi contestati risalgono a tre anni fa. In aula un rappresentante della Polizia Stradale di Lecco ha dichiarato che la Motorizzazione Civile sospettava l’utilizzo di documenti falsi da parte del piccolo nucleo di stranieri. A collegare un’autoscuola brianzola con la stessa Motorizzazione, un 61enne di Calusco d’Adda.

Il giudice Gianluca Piantadosi ha disposto delle perizie tecniche sui documenti oggetto del processo, accogliendo la richiesta formulata in  questo senso dal PM Mattia Mascaro e dai difensori degli imputati.

RedGiu

Pubblicato in: Città, Cronaca, Hinterland, Immigrazione Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .