PEDOPORNOGRAFIA, NEI GUAI
UN INSOSPETTABILE LECCHESE:
NEL SUO PC FOTO E VIDEO

LECCO – Nel suo computer (subito sequestrato) la Polizia Postale ha scoperto fotografie e video con centinaia di minori violentati. Addirittura violenze su neonati nelle immagini rinvenute nel PC.

Si tratta di un “insospettabile lecchese“, denunciato insieme ad altri 16 pedofili a Como, Brescia, Milano, Bolzano, Catania, Chieti, Napoli, Parma, Pisa, Roma, Savona, Sassari, Torino, Treviso,Varese e all’estero grazie a una retata scattata su ordine della Procura distrettuale di Catania dopo le indagini sotto copertura degli agenti catanesi in collaborazione con il Centro Nazionale di Contrasto alla Pedopornografia Online.

Pubblicato in: Cronaca, Città, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati