PICCHIA LA MOGLIE IN PIAZZA,
FERMATO DAI POLIZIOTTI
MA LEI NON LO DENUNCIA

LECCO – C.C., 45enne con precedenti per resistenza a pubblico ufficiale, è stato fermato in largo Europa a Lecco mentre picchiava la moglie. Ad intervenire, nel tardo pomeriggio di venerdì 7 agosto, la Squadra Volanti della questura, che ha bloccato l’uomo il quale, incurante di quanto aveva appena commesso, ha mantenuto un comportamento aggressivo anche ingiuriando gli agenti.

La donna è stata raggiunta sul Lungolario Isonzo e aveva evidenti segni di percosse. Palesemente scossa e dolorante per i colpi ricevuti – accompagnata in ospedale ha riportato lesioni guaribili in sette giorni -, ha raccontato ai poliziotti di essere la moglie di colui che poco prima non si era fatto scrupoli a picchiarla selvaggiamente. La donna si riteneva immotivatamente responsabile di quanto accaduto, finendo per colpevolizzare se stessa per le botte ricevute e rifiutandosi di querelare il marito.

A denunciare l’uomo hanno però provveduto gli agenti, per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. Inoltre sono in corso ulteriori accertamenti per definire le esatte responsabilità dell’uomo nei confronti della moglie, e per l’adozione nei confronti del marito violento delle misure ad oggi contemplate dalle normative sulla violenza di genere.

La Polizia di Stato – ricordano dalla questura – è vicina a tutte le donne e sottolinea l’importanza di denunciare gli episodi di violenza subita, fisica o psicologica, nonché la possibilità di essere assistite dai centri antiviolenza diffusi sul territorio e di essere collocate in una struttura protetta, anche con i propri figli.

 

Pubblicato in: Città, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati