PORTE APERTE AL POLITECNICO:
LABORATORI, CORSI, PROSPETTIVE
PER LE ASPIRANTI MATRICOLE

LECCO – Riflettori accesi sul campus del Polo territoriale di Lecco per l’edizione 2019 dell’Open Day che si è appena conclusa. Dopo le consuete operazioni di registrazione dei partecipanti, l’evento è entrato nel vivo con il benvenuto del prorettore Manuela Grecchi che ha illustrato agli studenti la mission, le attività e i servizi del Politecnico di Milano, con un focus sul Polo territoriale di Lecco.

La presentazione, oltre a offrire una panoramica sull’organizzazione del sistema universitario e sulle modalità di ammissione ai corsi di Ingegneria e di Architettura, ha messo in evidenza i punti di forza dell’Ateneo quali l’internazionalizzazione, la didattica innovativa e le partnership strategiche dell’Ateneo con grandi aziende nazionali e internazionali che si traducono poi in concrete opportunità per i laureati. L’ultima indagine occupazionale conferma, infatti, che il Politecnico di Milano forma figure professionali fortemente richieste dal mercato del lavoro. Per le lauree triennali il tasso di occupazione a meno di un anno dalla laurea è dell’86,9% in Architettura, del 86,2% in Design e del 95% in Ingegneria. Per le lauree magistrali i dati rilevano l’86,1% in Architettura, il 91,8% in Design e il 96,1% in Ingegneria.

Dopo la presentazione del prorettore gli studenti hanno potuto seguire quelle dei singoli corsi di laurea, secondo i loro interessi. Docenti, studenti, tutor e personale amministrativo sono stati a completa disposizione delle aspiranti matricole per illustrare nel dettaglio l’offerta formativa e i servizi del campus e per rispondere a domande e curiosità. Grande attenzione per gli stand presidiati dai ricercatori e studenti del Polo che hanno mostrato progetti realizzati nell’ambito delle azioni di didattica innovativa e che integrano le tradizionali attività di didattica fontale svolte in aula.

Non è mancata la visita ai laboratori durante la quale i partecipanti hanno potuto toccare con mano la ricerca assistendo a test e sperimentazioni pratiche di meccanica applicata, misurazioni termiche, prove su materiali metallici, realtà virtuale e aumentata, sensori indossabili e modellazione 3D.

L’evento ha registrato una grande affluenza da parte di allievi frequentanti istituti tecnici e licei scientifici e, come per le edizioni precedenti, l’iniziativa ha avuto una grande risonanza, intercettando l’attenzione di studenti provenienti da tutto lo stivale: Lombardia, Friuli-Venezia Giulia, Piemonte, Emilia Romagna, Toscana e Lazio. Per gli studenti fuori sede e per gli interessati, nel corso della mattinata è stata organizzata una visita alla residenza universitaria “A. Loos”, curata dal personale del Servizio Residenze di Ateneo.

Anche quest’anno l’evento ha riscontrato una vivace partecipazione che dimostra l’interesse per l’offerta formativa del Polo di Lecco, unica all’interno del panorama Politecnico e strettamente legata al contesto territoriale.

 

Pubblicato in: Giovani, Città Tags: , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati