PRESIDIO DEI PENSIONATI:
“COMBATTERE L’EVASIONE
PER GARANTIRE L’EQUITÀ”

LECCO – Presidio fuori dalla prefettura per sostenere le istanze dei pensionati. Nella mattinata di martedì 17 dicembre le segreterie territoriali di Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp Uil hanno organizzato un incontro con il prefetto Michele Formiglio per chiedere di portare all’attenzione del Governo le richieste da inserire nella legge di Bilancio 2020.

Alle 10 un folto gruppo di pensionati si è stabilito in un presidio fuori dagli uffici di corso Promessi sposi e alle 10.30 i rappresentanti – il segretario generale dello Spi Cgil Lecco Giuseppina Cogliardi, Mirco Scaccabarozzi (Cisl Monza Brianza Lecco), Giorgio Galbusera (Fnp Cisl Monza Brianza Lecco) e Giacomo Arrigoni (Uilp del Lario) – hanno parlato con il prefetto.

“Il tema della rivalutazione delle pensioni è dimenticato da troppi anni. Noi pensionati, come tutti i dipendenti a reddito fisso, paghiamo le tasse fino all’ultimo centesimo e come per altre categorie ci sentiamo dire che mancano le risorse per avere eventuali aumenti. Siamo perciò convinti che un’attenzione maggiore nella lotta all’evasione fiscale potrebbe essere un’opportunità importante per recuperare fondi e garantire un’equità sociale. Da parte del prefetto c’è stata una condivisione sui temi posti e si è impegnato a parlarne con i rappresentanti del Governo. Una nostra delegazione oggi era a Roma alla manifestazione nazionale, proprio dove si è dibattuto di questi temi e anche la Camera del lavoro sta seguendo la situazione, in primis con il segretario generale Diego Riva, molto attento a queste tematiche”.

 

 

Pubblicato in: lavoro, Città Tags: , , , , , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .