REDDITO DI CITTADINANZA:
PIZZICATI 70 FURBETTI,
UNO CONDANNATO PER MAFIA

LECCO – Settanta denunciati nel lecchese per aver percepito indebitamente il reddito di cittadinanza per un danno erariale complessivo di circa 500mila euro.

Le indagini della Guardia di Finanza di Lecco e dell’Inps – riportano le agenzie di stampa – hanno permesso di individuare i sospetti e di interrompere immediatamente l’erogazione del contributo.

Tra gli indagati 37 sono extracomunitari, 30 dei quali senza il requisito della residenza, altri 12 hanno una interdizione perpetua dai pubblici uffici, uno dei quali per una condanna in via definitiva per associazione mafiosa.

Nella casistica 8 non hanno comunicato di avere un familiare convivente in stato di detenzione, altri ancora non hanno indicato i redditi percepiti o le vincite ai giochi online o anche il possesso di immobili e auto di lusso. Infine qualcuno è stato fermato mentre lavorava ‘in nero’.

RedCro

 

Pubblicato in: Cronaca, Città, Hinterland Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .