‘RI-PARTY-AMO’, IL WWF
SULLA SPIAGGIA DI VIA ADDA

LECCO – Con l’iniziativa “Ri-Party-Amo”promossa da Intesa Sanpaolo e Wwf Italia, il Wwf punta a coinvolgere quante più persone possibili a difesa e salvaguardia del territorio nazionaleInsieme a giovani, scuole, famiglie, aziende e intere comunità, il Wwf scende in campo con attività di pulizia, opere naturalistiche e iniziative di sensibilizzazione per ripristinare fiumi, spiagge e fondali.

Nell’ambiente marino si accumula ogni tipo di rifiuto prodotto dalle nostre società. Molti di questi rifiuti non sono metabolizzabili dai sistemi naturali e le plastiche ne sono un esempio emblematico. Sono stati trovati rifiuti in tutti gli ambienti marini: spiagge, fondali bassi e profondi, superficie del mare e in tutta la colonna d’acqua. L’obiettivo di questa grande mobilitazione collettiva da parte del Wwf è il ripristino di spiagge e litorali, ma anche sponde dei fiumi, laghi e aree naturali nelle zone distanti dal mare.

Il mese di settembre dà il via alle Giornate di pulizia in giro per l’Italia alle quali sarà possibile partecipare per un intero anno, fino a ottobre 2023. L’impatto del progetto di pulizia si estenderà su 20 milioni di metri quadri di territorio per ripulire spiagge, margini dei fiumi e fondali dai rifiuti e dalla plastica.

Il progetto “Ri-Party-Amo” nasce per ripristinare questi ambienti contaminati da rifiuti e dalla plastica; per raggiungere l’obiettivo saranno coinvolti circa 10mila volontari. Gli eventi di pulizia sono momenti di socialità e di condivisione che coinvolgeranno i volontari Wwf che hanno aderito all’iniziativa e anche i giovani e le scuole.

In occasione della “Giornata mondiale dei Fiumi”, Wwf Lecco propone per la mattinata del 25 settembre un appuntamento per la pulizia di un tratto di sponda lacustre in località via Adda, tra il Ponte Kennedy e l’area della Canottieri Lecco. Ritrovo sul posto alle 8:30. I primi trenta partecipanti riceveranno lo speciale “kit” composto da maglietta, cappellino, guanti da lavoro e sacchetti, all’interno della string-bag di Ri-Party-Amo.

 

Pubblicato in: Ambiente, Città, Economia, Eventi, Giovani Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati