PER LA RISSA IN PIAZZA AFFARI
8 “DASPO” AD ALTRETTANTE
PERSONE COINVOLTE NEI FATTI

LECCO – Sono otto i Daspo emessi ai danni delle persone coinvolte nella rissa scoppiata in Piazza Affari a Lecco lo scorso 5 giugno.

I provvedimenti sono stati adottati al termine degli approfondimenti condotti dal personale della Divisione Anticrimine della Questura di Lecco.

Le persone protagoniste degli eventi violenti non potranno più, per un anno, frequentare gli esercizi pubblici presenti nella zona teatro della rissa e e sarà anche loro vietato stazionare nelle immediate vicinanze degli stessi. In caso di inosservanza i trasgressori potranno essere puniti con la reclusione da sei mesi a due anni e con una multa da 8mila a 20mila euro.

Anche per gli altri episodi di violenza registrati nella zona, a seguito dell’attività investigativa, sono stati deferiti all’Autorità Giudiziaria tutti i responsabili, verso i quali sono stati adottati o saranno adottati i provvedimenti di prevenzione di competenza del Questore.

Ulteriori provvedimenti sono stati adottati dal Questore nei confronti di soggetti che, negli ultimi tempi, si sono resi autori di reati nel territorio provinciale. In particolare sono stati emessi otto avvisi orali e sono stati revocati cinque permessi di soggiorno.

LEGGI ANCHE:

RISSA PIAZZA AFFARI: PROPOSTI AL COMUNE DAL PREFETTO DIVIETI DI STAZIONAMENTO E POSSIBILE “DASPO URBANO”

 

Pubblicato in: Cronaca, Città, Hinterland, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .