RISSA TRA MERIDIANA E BINARI,
TRE MISURE CAUTELARI
ESEGUITE DALLA “MOBILE”

LECCO – Nella mattinata di oggi gli agenti della Polizia in servizio alla Squadra Mobile di Lecco, in collaborazione con la Mobile di Pavia, hanno eseguito tre misure cautelari emesse dal Giudice per le indagini Preliminari nei confronti di altrettanti giovani stranieri che, tra il tardo pomeriggio e la serata del 15 giugno scorsi, si erano resi protagonisti di una brutale rissa – cominciata al centro commerciale “La Meridiana” e proseguita sui binari della stazione ferroviaria di Lecco.

In particolari, nei confronti di H. C. L. E., ecuadoregno classe ’96, è stato disposto l’obbligo di dimora in un Comune della provincia lecchese, con permanenza domiciliare tra le 20 e le 6. Gli altri due, H.C. M. E., ventiseienne anch’egli ecuadoregno, e B. T., ivoriano, del 1997, sono stati raggiunti dalla misura cautelare del divieto di dimora nel territorio del Comune di Lecco.

Per i fatti di giugno, inoltre, la Squadra Mobile ha deferito all’autorità giudiziaria altre quattro persone, delle quali tre stranieri (W.A. classe ’89, libico, O. W. K. R. burkinabé classe 1998 e S. A. E., ivoriano classe 1993) e l’italiano B. M., nato nel 1999.

Pubblicato in: Giovani, Immigrazione, Cronaca, Città, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .