RISTORAZIONE LECCHESE:
CHIUDE IL “LARIUS”, INSEGNA
CITTADINA DAL 1983

LECCO – Questa mattina la serranda del Larius, storico locale del centro cittadino, è rimasta abbassata.

Si intravedono solo una lampada accesa e alcuni scatoloni. Se si prova a bussare, si affaccia un cameriere che dice che “la titolare (Laura Belloni) non c’è”.

Fondato nel 1983 da Wanda Pagani assieme al marito Giuliano Belloni, il ristorante era ormai un’istituzione cittadina, con la sua bella insegna che campeggia in via Nazario Sauro.

Dopo la scomparsa della fondatrice, morta per cancro nel 2015, la gestione del locale passa in mano alla figlia, Laura, aiutata dalla sorella minore, Raffaella.

“I costi crescevano e dopo il Covid è diventato tutto più difficile – spiega il cameriere – per questo credo si sia deciso di vendere”.

Sulla pagina facebook del ristorante si legge soltanto: “Il Laurius chiude non per mano nostre, ma per mano di qualcuno che non fa del lavoro la propria passione non dedica 15 ore al giorno per il proprio lavoro”.

Parole che attendono spiegazioni comprensibili ai più.

Addio dunque a una storica insegna cittadina, familiare quasi quanto il campanile.

Silvia Polvere

DAL NOSTRO ARCHIVIO:

ADDIO A WANDA PAGANI, LA TITOLARE DEL “LARIUS”

 

Pubblicato in: lavoro, Città, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati