RUBRICA LECCHESI NEL PALLONE:
DIECI MINUTI PER LOCATELLI,
ANGHILERI SALVA IL RENATE

LECCO – Ventinovesima puntata della rubrica con la quale vogliamo seguire da vicino le gesta settimanali dei nostri conterranei, impegnati nelle serie professionistiche dello sport più popolare del Belpaese: il calcio.

MANUEL LOCATELLI (Sassuolo)
Il Sassuolo pareggia in casa 2-2 contro il Frosinone e lo condanna matematicamente alla Serie B. I padroni di casa, già salvi vogliono chiudere al meglio questo finale di campionato; coach De Zerbi modifica il consueto 3-5-2 alzando il centrocampista Sensi per fungere da trequartista, in modo che nella fase di possesso si posizioni nello spazio tra i centrocampisti e i difensori avversari per ricevere la palla e innescare le punte più vicino alla porta. La partita inizia male per i neroverdi perché il Frosinone si porta avanti con Sammarco, abile a sfruttare una sponda in area di rigore e trafiggere Consigli; raddoppio ospite con Paganini che al 37′ su calcio d’angolo svetta più alto di tutti. Nella seconda frazione i modenesi entrano con un altro piglio; il difensore Ferrari tutti solo in area di rigore accorcia le distanze sempre su corner; la rimonta viene completata da Boga che sfrutta un traversone di Lirola e manda in rete. Gli ospiti si precludono le speranze di salvezza con un secondo tempo inspiegabile. Manuel entra in campo a 10 minuti dal termine, rimediando un cartellino giallo e rendendosi pericoloso con un tiro dalla distanza che si perde a lato della porta avversaria.

ANDREA CONTI (Milan)
Vittoria fondamentale per gli uomini di Gattuso. Contro il Bologna a San Siro i rossoneri vincono 2-1 e continuano a sperare nella corsa alla Champions, distante ora solo 3 punti; inizio contratto per i padroni di casa che, reduci da qualche risultato negativo, accusano un po’ la pressione; Donnarumma è miracoloso in due occasioni, chiudendo la porta a Palacio e sopratutto a Orsolini; al 37′ il Milan passa grazie alla giocata individuale di Suso, che dopo uno scambio veloce al limite dell’area resiste a due avversari e “fulmina” il portiere avversario. Rientrati dagli spogliatoi i rossoneri spingono sull’acceleratore e trovano la rete del raddoppio con Borini che, subentrato a Calhanoglu, raccoglie una corta respinta del portiere ospite e fa 2 a 0. Passano 5 minuti e Destro accorcia per i bolognesi con una bellissima girata in area di rigore; al 77′ Paqueta si fa espellere scioccamente ma i padroni di casa, sostenuti a gran voce da tutto lo stadio, riescono comunque a portare a casa una vittoria fondamentale. Conti rimane in panchina per tutti i 90′; Gattuso gli preferisce Abate, probabilmente questa scelta è dovuta anche al piccolo infortunio alla spalla subito nelle precedenti partite; per il rush finale ogni calciatore deve essere in piena forma per poter scendere in campo.

ANDREA ARRIGONI (Lecce)
Il Lecce non ha giocato perché era il suo turno di riposo. Tutto l’ambiente giallorosso attende con trepidazione la prossima partita contro lo Spezia che potrebbe regalare la Serie A agli uomini di Liverani; sarebbe un record per la società e per “Arri” che festeggerebbe la doppia promozione dalla Serie C alla massima serie. Tutti noi tiferemo perché questo avvenga. Forza!

MARCO ANGHILERI (Renate)
Il difensore di Valmadrera in forza al Renate è riuscito nell’impresa di salvarsi; a Rimini le “pantere” mantengono il pareggio fino alla fine è così dopo un anno sofferto raggiungono un obiettivo storico. Marco è un po’ l’emblema della stagione nerazurra: fermato da un problema cardiaco ad inizio stagione, non ha mai mollato da vero leader e ha portato la “nave in porto”; in un girone infernale dove la retrocessione è stata in bilico fino al termine del campionato per via dell’elevato tasso tecnico delle squadre, la piccola realtà brianzola si è guadagnata ancora il professionismo. Complimenti “Anghi”; siamo fieri di te.

G.Gi.

 

 

Pubblicato in: Città, Sport Tags: , , , , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .