RUBRICA LECCO IERI&OGGI:
LA STATUA DI STOPPANI
E IL PIAZZALE DEI MILLE

LECCO – Per questa puntata della rubrica Lecco Ieri & Oggi torniamo in centro per vedere le modifiche che si sono succedute a quello che un tempo si chiamava piazzale dei Mille e che oggi prende il nome di piazza Antonio Stoppani.

La prima cartolina che andiamo ad analizzare mostra il piazzale nel 1914, quando era stato aperto come nuovo giardinetto, e al centro vi era stata posta una fontana circolare. Oggi all’incirca nella stessa posizione dell’antica fontana è presente il monumento ai caduti della Marina Militare Italiana.

Nuovo giardinetto in piazzale dei Mille, Lecco, 1914

Monumento ai caduti della Marina Militare Italiana, Piazza Antonio Stoppani, Lecco, 2015

La seconda immagine, sempre dedicata alla medesima piazza, risale al 1927 quando venne posato il monumento all’abate Antonio Stoppani, geologo, paleontologo e patriota. La foto mostra la statua bronzea, realizzata da Mino Fiocchi, nella sua posizione originale, al centro del piazzale. Oggi la statua si trova al centro dell’esedra di Michele Vedani sull’altro lato della strada ed entrambe sono state restaurate in occasione di Expo Milano 2015.

Monumento ad Antonio Stoppani, piazzale dei Mille, Lecco, 1927

Monumento ad Antonio Stoppani, Lecco. 2014

Oggi possiamo notare che il panorama di piazzale dei Mille, o di piazza Antonio Stoppani se preferite, è cambiato dal punto di vista strutturale, ma rimasto inserito nello stesso panorama naturalistico quasi a mostrare che nonostante gli interventi umani la natura stessa è rimasta coprotagonista di quel luogo.

 

 

Pubblicato in: Lecco ieri&oggi, Città Tags: , , , ,

Condividi questo articolo

Articoli correlati