SCUOLA, TUTTI “IN PIEDIBUS”
E L’ESTATE PER LA SOCIALITÀ.
LE PROPOSTE IN COMUNE

LECCO – Da settembre tutti a scuola col “piedibus”. La proposta, discussa in IV Commissione dal consiglio comunale di Lecco, eviterebbe ai genitori spostamenti in auto e risolverebbe un problema agli autobus urbani.

“Certezze su eventuali date di riapertura delle scuole non ne abbiamo ancora – ha spiegato l’assessore Clara Fusi – ma dobbiamo prepararci e definire una programmazione, sfruttando anche l’occasione per avanzare proposte innovative”. Ecco allora l’ipotesi di estendere il piedibus a tutti gli alunni delle scuole rionali.

In assemblea si è espresso anche il consigliere della Sinistra Alberto Anghileri chiedendo che a tutti gli alunni vengano garantite pari opportunità nell’uso di strumenti di studio online, e che venga loro garantita la privacy. Sull’aspetto psicologico si è espressa Paola Perossi, consigliere Ncd e preside del liceo Leopardi. “Gli alunni sono rimasti in gabbia in questi mesi, quindi dobbiamo valutare l’aspetto della socialità: ci sono bambini che non vogliono più uscire di casa, traumatizzati da questa emergenza. L’obiettivo è favorire il loro ritorno e l’incontro tra alunni, il tutto nella massima sicurezza”. Si ragiona dunque su attività estive e spazi comunali da rendere disponibili ai giovanissimi, non escludendo nemmeno la proposta del consigliere di Italia Viva Andrea Frigerio di utilizzare il Rigamonti-Ceppi.

 

Pubblicato in: Giovani, politica, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati