SERVE SPAZIO, TRASLOCA
A COMO IL PROCESSO
PER IL PONTE DI ANNONE

LECCO – Si sposta al Palazzo di Giustizia di Como il processo per il crollo del cavalcavia di Annone e la morte di Claudio Bertini.

L’udienza in calendario il prossimo lunedì 22 marzo prevede l’intervento dei quattro imputati e par garantire lo spazio necessario in tempo di pandemia si è deciso di trasferirsi sull’altro ramo del Lario.

Accusati a vario titolo per lesioni, disastro colposo, crollo di costruzioni e omicidio colposo sono Angelo Valsecchi già dirigente del settore Viabilità della Provincia di Lecco, Andrea Sesana responsabile del servizio concessioni di Villa Locatelli, Giovanni Salvatore capo del centro manutenzioni dell’Anas Lombardia, e Silvia Garbelli funzionario del settore grandi infrastrutture della Provincia di Bergamo.

 

DALL’ARCHIVIO

PONTE ANNONE, L’EX SINDACO E QUELLA SEGNALAZIONE FATTA 3 ANNI PRIMA DEL CROLLO

PROCESSO CROLLO DI ANNONE, LA CONFERMA DEL PERITO: “UN CAMION DA 108 TONNELLATE SU UN PONTE CON LIMITE A 44″

 

Pubblicato in: Annone, Cronaca, Città, Hinterland Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .