UNA FIACCOLATA A PESCARENICO PER ABOLIRE LE SALE GIOCHI

LECCO = FIACCOLATA ORGANIZZATA DA " APPELLO PER LECCO " PER TENERE VIVA L'ATTENZIONE DELLA CITTADINANZA SUL PROBLEMA DEL PROLIFERARE DELLE SALE GIOCHI ( SALE GIOCO , SLOT MACHINE - VIDEOPOKER )LECCO – Un centinaio di persone hanno partecipato alla fiaccolata contro le slot machine. Venerdì sera i volontari di Appello per Lecco hanno organizzato una camminata per sensibilizzare la città contro il gioco d’azzardo, passando proprio per Pescarenico, il quartiere che ha più tre sale giochi. I partecipanti sono partiti all’incrocio con via Amendola per terminare la camminata in piazza Era.

“Con l’istituzione delle sale giochi c’è il rischio di creare disagio sociale – spiega vetrofania ermeteCorrado Valsecchi portavoce di Appello per Lecco – Abbiamo consegnato le 600 firme raccolte mesi fa in Provincia e le porteremo anche in Questura. Vogliamo far cambiare la legge, per far sì che siano le amministrazione a poter autorizzare le aperture di questi locali”. Il portavoce dichiara anche che “faremo ricorso sull’apertura della sala giochi in viale Turati.

Prima del corteo Valsecchi, portavoce dell’associazione ha consegnato anche al sindaco Virginio Brivio il documento con le firme dei lecchesi contrari alle slot machine. Il bar Ermete in corso Martiri invece ha affisso per primo il logo “Non azzardarti”.

 

Pubblicato in: Città, Economia Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati