SPACCIAVANO NEI BOSCHI:
2 ANNI E PENA SOSPESA
PER I PUSHER DI BOSISIO

LECCO – Hanno patteggiato due anni (con pena sospesa) gli spacciatori di origine marocchina Kalid Talha, 42 anni e Outan Ourrand, di 38.

I due erano stati catturati dalla Squadra Mobile della Questura di Lecco nei boschi della Brianza, a Bosisio Parini, mentre stavano cedendo droga a giovani del posto.

I legali dei due accusati hanno chiesto il patteggiamento e il giudice Enrico Manzi ha inflitto una condanna a due anni, come detto con la sospensione della pena.

RedCro

Pubblicato in: Città, Hinterland, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati