“SPUNTANO” VOTI DELLE SUORE:
LE ELEZIONI DI LECCO 2020
VINTE DA CIRESA, GATTINONI
AMMETTE LA SCONFITTA

LECCO – Inizialmente respinto dal TAR il ricalcolo delle schede elettorali dello scorso autunno, nell’ombra è avvenuta un’indagine che ha permesso di scoprire un pacchetto di un centinaio di voti relativi alle amministrative di Lecco 2020, schede provenienti da una casa di riposo di suore nel rione di Pescarenico.

La commissione elettorale ha trovato 97 voti “nuovi”, 85 dei quali per il candidato del centro destra Peppino Ciresa – sconfitto l’anno scorso per appena 31 preferenze.

Numeri che ribaltano a sorpresa l’esito della tornata elettorale dello scorso settembre, togliendo la fascia da sindaco a Mauro Gattinoni.

Quest’ultimo, alla luce della novità ha ammesso la sconfitta e fatto i complimenti al suo avversario con un “Vecchio mio, ce l’hai fatta. Alla prossima sarai troppo anziano e non ci saranno suorine che tengano”.

Assegnata dunque la carica di primo cittadino a Ciresa che entrerà a Palazzo Bovara oggi, 1 aprile 2021.

Lucio Persichelli

ATTENZIONE! Questo articolo è stato pubblicato il 1. aprile 2021. Riporta quindi contenuti scherzosi, in quanto pesce d’aprile (april fool) della redazione.
pesci 2

 

 

.

LEGGI ANCHE:

‘INFONDATO E INAMMISSIBILE’. IL TAR RESPINGE IL RICORSO DEL CENTRODESTRA SUL VOTO

Pubblicato in: Elezioni, politica, Cronaca, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .