STRISCIONE PRO SALVINI
“IMBARAZZANTE”: SI VA
VERSO LA RIMOZIONE?

LECCO – Scalpore, qualche sorriso, molte proteste: alla luce di queste ultime, con tanto di segnalazioni multiple alle autorità, si starebbe andando verso la rimozione forzata dello striscione pro Salvini affisso da una signora tra due balconi di piazza XX Settembre.

A far infuriare diversi lecchesi, più che la propaganda in generale nel bel mezzo della campagna elettorale, lo sfondo pseudo-religioso della frase ‘incriminata’ (quel “Dal Vangelo secondo Matteo” accostato alla conclusione “porti chiusi” che ha fatto storcere la bocca a tanti, in particolare tra i credenti).

Le solite critiche da sinistra? Non solo.
Anche Forza Italia ha preso posizione: In merito allo striscione apparso in Piazza XX settembre, da lecchesi e soprattutto da cristiani peccatori, non possiamo non interrogarci sulla deriva che sta prendendo questa campagna elettorale” commentano Beppe Mambretti e Carlo Piazza, esponenti del direttivo provinciale del partito berlusconiano.

La voce della protesta è arrivata in mattinata in diversi uffici “che contano”, in città. E a breve lo striscione della discordia potrebbe essere rimosso.

Pubblicato in: politica, Immigrazione, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .