SVASTICA SULLA SEDE ANPI.
INDIGNAZIONE A LECCO
PER L’ENNESIMO OLTRAGGIO

LECCO – Di nuovo in città un oltraggio alla Memoria e all’Anpi. Con una svastica è stata imbrattata la targa della sede lecchese dell’associazione partigiani, l’ennesimo “episodio isolato” e che non per caso avviene alla vigilia della Giornata dedicata alla memoria dell’Olocausto.

“A due giorni dal giorno della Memoria si sono ripetuti questi infelici gesti di offesa – commenta il presidente provinciale dell’Anpi Enrico Avagnina -. Come già avvenuto in passato, ignoti hanno imbrattato la targa della nostra associazione, con segni che richiamano la svastica nazista. Abbiamo sempre condannato questi atti, oggi però la nostra indignazione è maggiore sia perché Lecco è medaglia d’argento per valori Resistenziali, sia perché quanto accaduto si inserisce in un periodo che vede il diffondersi di manifestazioni di intolleranza e di ignoranza della storia”.

“Siamo solidali con l’Anpi di Lecco – aggiunge Con la sinistra cambia Lecco – che come già in passato ha trovato imbrattata la targa della sua sede con un simbolo nazista. Il fatto che questa cosa avvenga alla vigilia della giornata della memoria si somma a un dilagare di episodi simili e a una forte spinta dell’estremismo di destra che rialza la testa nel nostro paese e nel mondo intero, colpevolmente sdoganato dalle destre liberali e dai partiti di centro”.

 

DALL’ARCHIVIO:

VERGOGNA IN CORSO MATTEOTTI QUELLE SCRITTE RAZZISTE ANCORA NON CANCELLATE

 

Pubblicato in: politica, Cronaca, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .