TRENI: TROPPI PASSEGGERI,
IL BERGAMO-LECCO SI FERMA
E INVITA A SCENDERE

BERGAMO – Utenti in piedi nei corridoi e negli spazi di salita/discesa, il treno si ferma e gli altoparlanti invitano dei volontari a scendere dalle carrozze o il treno non sarebbe ripartito.

È successo pochi minuti fa sul Bergamo-Lecco delle 14.08, un orario tradizionalmente frequentato dagli studenti dell’hinterland bergamasco e da universitari anche lecchesi. Il convoglio ha lasciato il capoluogo orobico con ancora molti posti disponibili ma in poche fermate si sono riempite dapprima le poltroncine poi, in piedi, i corridoi e gli spazi accanto alle porte.

A quel punto il mezzo non è ripartito e il personale di servizio ha chiesto ai viaggiatori più volenterosi di scendere dal treno. Il primo appello non ha avuto successo, al secondo l’altoparlante ha nuovamente invitato a scendere informando che sarebbero state avvisate le forze dell’ordine.

È passato circa un quarto d’ora prima che alcuni studenti abbandonassero di propria volontà le carrozze, probabilmente dopo aver telefonato ai genitori per avere un passaggio o rassegnatisi ad attendere il treno successivo. Tornato nei limiti imposti dal contrasto alla pandemia da Covid-19 (nella foto), il convoglio ha ripreso il servizio proseguendo sino a Lecco.

S.P.

 

Pubblicato in: Sanità, Città, Hinterland Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati