TRENORD, AFFIDAMENTO
DIRETTO BOCCIATO. CODACONS:
“UNA VERA CONCORRENZA
AIUTEREBBE I CONSUMATORI”

MILANO – L’Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART) ha bocciato l’affidamento diretto del servizio ferroviario a Trenord da parte di Regione Lombardia.

L’autorità ha affermato di aver evidenziato a Regione Lombardia “l’inopportunità di ricorrere a continue proroghe, in quanto ritardano la piena applicazione della regolazione dell’Autorità e il perseguimento degli obiettivi di efficacia, efficienza, qualità e trasparenza”.

Secondo il Codacons (Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e dei diritti degli utenti e dei consumatori) “Solamente favorendo la vera e reale concorrenza anche nel settore del trasporto ferroviario si perseguiranno risultati migliori per i pendolari, costretti ad oggi a far affidamento su un servizio che ha dimostrato tantissime falle, tra ritardi all’ordine del giorno, soppressioni, convoglio ormai datati, strutture non sempre all’altezza ecc. ecc”.

Marco Donzelli CODACONS“Quotidianamente – afferma il presidente nazionale del Codacons Marco Donzelli(nell’immagine a destra) – riceviamo decine e decine di segnalazioni su disservizi di varia natura a dimostrazione dello scontento generale”.

L’associazione infine dichiara di essere “a disposizione di tutti i consumatori che vogliano far valere i loro diritti nel caso di disservizi con il sistema ferroviario italiano”.

RedEco

Pubblicato in: Associazioni, Città, Cronaca, Economia, Hinterland, Lago, lavoro, politica Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati