UCRAINO VIOLENTO IN CENTRO,
28 MESI ED ESPULSIONE
DALLA PROVINCIA DI LECCO

LECCO – Ha patteggiato due anni e 4 mesi di carcere A. B., l’ucraino 48enne responsabile di una rissa avvenuta lo scorso 20 maggio in piazza XX Settembre quando aveva aggredito delle persone senza motivo apparente; la settimana successiva aveva colpito con una bottiglia il titolare di un kebab.

Oltre alla condanna patteggiata con il PM Paolo Del Grosso dal legale dell’ucraino si aggiunge l’espulsione dal territorio italiano – con divieto di dimora in provincia di Lecco inflitta dal Giudice delle Udienze Preliminari Salvatore Catalano.

RedGiu
.

DALL’ARCHIVIO:

VIOLENZA A LECCO, IL PREFETTO CHIEDE A BRIVIO DI APPLICARE IN CITTÀ IL “DASPO URBANO”

Pubblicato in: Immigrazione, Cronaca, Città, Nera Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .