“UNO SCATTO IN AVANTI”:
SALUTE MENTALE IN MOSTRA
A PALAZZO DELLE PAURE

LECCO – Lasciare alle spalle, andare oltre per far scattare il nuovo, il bello. Questo il motto della mostra inserita nel calendario delle esposizioni del Comune di Lecco e promossa della cooperativa L’Arcobaleno, che lavora a favore della salute mentale da oltre 20 anni sul territorio lecchese.

La pandemia ha fatto emergere in modo più evidente quanto il benessere mentale sia importante e quanto sia fondamentale per ognuno prendersene cura. Le persone che vivono una situazione di disagio e sofferenza necessitano di relazioni che le aiutino a non sentirsi sole e a essere viste come persone e non come malati. Il laboratorio di fotografia della Cooperativa L’Arcobaleno è uno spazio dove fermare in uno scatto ciò che è stato, con l’intento di scaturire nuove immagini, nuove emozioni e con esse nuovi significati e opportunità in un percorso di benessere, aiutandoli così a fare “uno scatto in avanti”. La fotografia promuove l’autonomia, l’inclusione e l’espressione.

“Presentiamo con piacere questo interessante progetto che riflette sul ruolo dell’arte fotografica come ‘visione’ di cura, intesa come attenzione e relazione verso l’altro – dichiara l’assessore alla Cultura del Comune di Lecco Simona Piazza -. Tutto questo è indagato proprio attraverso lo strumento della fotografia, che rappresenta un’immagine di ciò che è già stato, del passato che intanto è già mutato, com’è mutato il nostro stesso sguardo. Il grande valore di questa esposizione si ritrova proprio in questo aspetto: mostrare come sia possibile il cambiamento che le persone hanno la capacità di mettere in atto e darci fiducia e speranza verso un’evoluzione nel futuro”.

In mostra 100 scatti che daranno uno sguardo inedito sul mondo e la possibilità di sostenere il laboratorio di fotografia. Maggiori informazioni su www.larcobaleno.coop.

La mostra sarà inaugurata giovedì 1° dicembre alle 18 al Palazzo delle Paure e, a seguire, in Torre Viscontea.

Pubblicato in: Città, Cultura, Eventi, Turismo Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati