‘VANDALISMO ALLA CIECA’:
SENZA ‘BEEP’ PER IPOVEDENTI
IL SEMAFORO È SEMPRE ROSSO

LECCO – Chi ha detto che il vandalismo fa solo male? Proprio nei giorni in cui in molti punti della città stanno comparendo le fioriture di “Seminiamo bellezza”, ecco che spuntano altri simboli, che a prima vista potrebbero apparire vandalismi. Ma non è proprio così.

L’idea che parte da Emalloru – youtuber che sta girando l’Italia, scegliendo di vivere ogni mese in una regione diversa – è evidentemente giunta fino a noi. Ed è visibile in alcuni incroci della città. Proprio in questi giorni, infatti, ad alcuni semafori lecchesi fra il centro, Belledo e Castello sono comparsi i segni della “varicella”: degli adesivi rotondi rossi, per sottolineare come non sia semplice ai non vedenti o quasi vivere la giungla urbana.

Il simbolo parla chiaro: “Per qualcuno questo semaforo è sempre rosso. Qua manca il segnalatore acustico: come ca*** fanno ciechi e ipovedenti ad attraversare?”.

Oltre alla scritta poi, l’immagine è inequivocabile: al posto dei tre colori tipici dei semafori, ci sono tre occhi barrati. Gli attraversamenti colpiti dal gesto di uno o più ignoti sono quelli che non danno possibilità di prenotare il verde per i pedoni e che sono sprovvisti del cicalino che con un segnale acustico – il “beep-beep-beep” che a tutti, camminando, sarà capitato di sentire – indica a chi non vede che la strada è sgombra.

L’obiettivo proposto da Emalloru è tappezzare tutti gli attraversamenti d’Italia, per far sentire la voce di chi, nonostante le difficoltà, vuole continuare a vivere indipendente, senza dover per forza chiedere aiuto.

Pubblicato in: Cultura, Città Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .