VOLLEY, LA PICCO LECCO
PERDE ANCHE CON BRESCIA.
BENE SOLO IL PRIMO SET

LECCO – Che l’A2 fosse un campionato bello da affrontare, per i lustrini della ribalta mediatica lo sapevamo tutti – ora dopo il vittorioso derby esterno (1-3) di Casnate con l’Albese l’Orocash Picco Lecco inizia a saggiarne le indiscutibile difficolta e così prima i rovesci con Mondovì e Club Italia, e adesso il ko del Bione con il Millenium Brescia dell’ex Sonia Ratti.

Uno 0-3 pesante, anche se nel primo set le ragazze di coach Gianfranco Milano hanno avuto come vedremo la chiotta opportunità di chiuderlo a proprio favore.

L’avvio è rassicurante, Lecco stacca 5-2, 8-4, Bassi con un astuto lob fissa l’8-8, in campo regna il massimo equilibrio 18-18, il 22-22 è tutta roba della stessa attaccante che porta a casa il punto con una gran muarata. Lecco in seguito si regala ben due palle set (24-22) peccato non sappia approfittarne, le ospiti ringraziano e si impongono ai vantaggi 25-27.

Forse svuotata dalla “volatona” del parziale d’apertura nel secondo Lecco si “sgonfia” certo molto del merito va dato a Brescia che alza il ritmo a livelli vertiginosi, dimostrando di poter mantenere l’attuale posizione di leader. Si parte e un bel diagonale di Lancini certifica il 6-9, quindi Zingaro vince il duello sottorete mettendo a terra il pallone del 17-20 le locali restano attaccate al punteggio, senza mai dare tuttavia la sensazione di poter reggere all’indiscussa superiorità delle rondinelle che incassano anche il secondo set, finisce 19-25. Nel terzo gioco, coach Milano cambia una batteria in fase avanzata: esce Bassi ed entra Bracchi lasciata inizialmente a riposo del tecnico pugliese. E tocca alla neoentrata firmare in calce il 2-2, si ripete la ragazza vidimando anche l’8 -8 quindi un bel primo tempo di Piacentini fissa il 9-10 da qui in avanti è solo Brescia che inizia la fuga verso la vittoria staccando sul 12-18, poi il 14-19 siglato ancora da Piacentini in seguito Lecco non aumenterà lo score; termina 14-25 con una Obossa (26 punti per lei) assolutamente incontenibile.

L’atleta di colore anche in fase difensiva si fa rispettare, insomma indubbiamente la miglior giocatrice in campo.

Non c’è dubbio, in settimana dovranno essere bravi coach Milano e il suo staff nel ritemprare soprattutto nell’animo una squadra giovane, inesperta – dare alle giocatrici la convinzione di valere la categoria.

Ritrovare la giusta cattiveria sportiva per affrontare al meglio la trasferta in calendario domenica a Castel Nuovo Rangone (Modena) nello scontro salvezza con il Montale – dopo tre sconfitte consecutive al malato biancorosso serve assolutamente ingerire il proverbiale brodino, dagli effetti spesso benefici.

Alessandro Montanelli

Orocash Picco Lecco-Millenium Brescia 0-3
(25-27, 19-25, 14-25)

Picco Lecco: Rimoldi, Lancini 7, Albano 9, Bassi 7, Piacentini 8, Zingaro 9, Bonvicini (libero), Bracchi 8, Tresoldi, Rocca, N.E. Citterio e Belloni.
All: Milano.

Brescia: Boldini 1, Consoli 3, Torcolacci 6, Cventic 16, Pamio 8, Obossa 24, Scognamiglio (libero), Orlandi, Munarini, Ratti. N.E. Zorzetto, Floresi.
All: Alessandro Beltrami.

Arbitri: Danilo De Sensi e Fabio Scarafò.

Classifica: Brescia 10, Esperia Cremona 9, Futura Busto, Sassuolo, Hermaea 8, Offanengo, Mondovì 6, Trentino 5, Montale 4, Club Italia, Picco Lecco 3, Albese 2.

Pubblicato in: Città, Eventi, Giovani, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati


GixSoft88 Rev. 022022 .