VOLLEY, PARLA IL COACH MILANO
DOPO IL KO DELLA PICCO LECCO
NELL’ESORDIO INTERNO AL BIONE

LECCO – Dopo il vittorioso esordio nel campionato di serie B1 donne (0-3 nella trasferta di Trento), l’Acciaitubi Picco Lecco si è dovuta arrendere nella seconda d’andata al Bione, sconfitta 2-3 dalla neopromossa Gorle.

Insomma il debutto stagionale davanti al pubblico amico non è stato all’altezza della situazione, anche se le ragazze sono state brave nel non disunirsi sullo 0-2, costringendo le bergamasche al tie break.

Questo il commento a fine gara del tecnico biancorosso Gianfranco Milano: “Di sicuro non è stata una bella serata, ma sono contento della reazione che hanno avuto le nostre, rimontare due set non era semplice – voglio elogiare i tifosi, grazie anche al loro apporto siamo riusciti a rientrare nel match”.

Peccato per il tie break perso…
“Si, anche perché sul 14-13 a loro favore, l’arbitro ha visto un tocco del nostro muro assolutamente inesistente. Ecco, senza questa topica eravamo 14-14 con la chance di poter vincere al quinto. Pazienza, mettiamo in casella un punto invece che due”.

Coach, l’attacco non ha funzionato come avrebbe dovuto o sbaglio?

“Sì, a tratti abbiamo faticato in fase offensiva (ci lavoreremo in settimana durante gli allenamenti). Siamo una squadra ex novo molto giovane e dobbiamo maturare la giusta esperienza”.

Un roster  giovane, anche se in gruppo ci sono atlete importanti; inutile girarci intorno, quest’anno la promozione non è “obbligatoria” – nel senso avete un gruppo che deve crescere.

“Diciamo che la speranza è arrivare nelle quattro, al termine del girone d’andata saprò dare una equa valutazione sui nostri reali obiettivi. Vero, sulla carta le formazioni degli ultimi due anni ‘a nomi’ erano sicuramente più forti ma io sono fiducioso, solo il tempo potrà dire dove sapremo arrivare”

E sabato si va a Busnago…

“Giusto, troviamo una squadra ripescata in B1 ma desiderosa di fare bene. Noi però vogliamo tornare al successo. Come accennato, in settimana cercheremo di lavorare sodo smussando le pecche uscite contro il Gorle. L’entusiasmo non manca, staremo a vedere”.

Milano, possiamo definire il vostro un anno di costruzione?

“Concordo, nel senso che la promozione non è una meta da raggiungere ad ogni costo – così come poteva esserlo stato nelle ultime stagioni. Ora siamo tranquilli, ripeto: al termine del girone d’andata, quando avremo affrontato tutte le squadre, potremo avere le idee più chiare. Io però sono convinto che la Picco non sia inferiore al resto del gruppo, insomma nulla è precluso in partenza e al solito sarà il campo a dare i suoi inappellabili verdetti”.

Alessandro  Montanelli

LEGGI ANCHE:

VOLLEY, PICCO SCONFITTA DA GORLE SOLO AL QUINTO SET

VOLLEY/PICCO, BUONA LA PRIMA: 3-0 ‘CORSARO’ IN TRENTINO

Pubblicato in: Città, Sport Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 112021 .