30 ANNI DI 118. DOMENICA
DI EVENTI NELLE PIAZZE

LECCO – Domenica 27 marzo piazza Cermenati, piazza XX Settembre e piazza Garibaldi ospiteranno le iniziative organizzate dal coordinamento lecchese del 118 insieme alle associazioni di volontariato del territorio, per celebrare i 30 anni del 118.

Il 27 marzo 1992, infatti, con Decreto del Presidente della Repubblica, veniva istituito il servizio di emergenza territoriale 118 e a trent’anni da allora le società scientifiche, le organizzazioni di volontariato e le associazioni tecnico professionali promuovono una serie di eventi su tutto il territorio nazionale, aperte da una grande parata a Roma, che si è tenuta domenica 20 marzo. In questi 30 anni migliaia di medici, infermieri, autisti, volontari hanno dato il massimo, con professionalità e impegno, per dare una risposta immediata alle persone in pericolo e in stato di bisogno e le iniziative per celebrare il trentennale rappresentano anche un’occasione per ringraziare per l’impegno di tutti gli operatori.

A Lecco, nelle tre piazze del centro, dalle 10 alle 18 la AAT allestirà circa 15 postazioni in collaborazione con le associazioni di soccorso: ANPAS (Croce Verde Bosisio, Soccorso Bellanese, Soccorso Centro Valsassina, Volontari del Soccorso Calolziocorte), Croce Rossa Italiana (Comitato di Colico, Comitato di Casatenovo, Comitato del Comprensorio Lecchese Galbiate, Premana e Balisio, Comitato di Lecco, Comitato di Merate, Comitato di Valmadrera, Rete Nazionale Misericordia e Solidarietà (Cooperativa Sociale Lecco Soccorso, Croce Bianca Milano Sezione Merate, Croce Bianca Milano Sezione Merate delegazione Missaglia, Croce Bianca Milano Sezione Besana Brianza delegazione Castello Brianza, Croce San Nicolò Lecco, Soccorso degli Alpini di Mandello del Lario) e Soccorso Alpino e Speleologico Lombardo – XIX Delegazione Lariana – associazioni che contano un totale di oltre 1300 volontari.

Nei vari stand verrà illustrata l’attività di soccorso sanitario e verranno fornite alla popolazione, anche mediante delle brochure informative, indicazioni sulle corrette modalità di fruizione del sistema di emergenza-urgenza. Durante la giornata avranno luogo dimostrazioni delle manovre di rianimazione cardiopolmonare di base con defibrillatore (BLSD) e di disostruzione delle vie aeree, illustrazioni del servizio di Emergenza Urgenza 118 e del corretto allertamento dei soccorsi (112) e proiezioni su maxischermo di disegni sul 118 realizzati dai bambini delle scuole primarie e dell’infanzia. Non mancherà il coinvolgimento dei bambini finalizzate alla conoscenza delle procedure di soccorso, con consegna finale di gadget.

“In trent’anni di servizio – spiegano il direttore dell’AAT 118 di Lecco AREU, Mario Cerino e il coordinatore infermieristico dell’AAT 118 di Lecco AREU, Fabrizio Mosca – il 118 si è dimostrato un pilastro fondamentale del Sistema Sanitario Nazionale, capace di affrontare i bisogni dei cittadini in difficoltà e di dare una risposta immediata anche nelle grandi emergenze, come dimostrato durante tutto il periodo pandemico legato al Covid-19. La manifestazione sarà l’occasione per ringraziare tutto il mondo del soccorso sanitario territoriale composto da medici, infermieri, autisti soccorritori e soccorritori che, con grande professionalità, impegno e spirito di abnegazione, sono in prima linea in qualunque orario del giorno e della notte per garantire l’assistenza alle persone in pericolo e in stato di bisogno. Il Sistema 118 ha inoltre dimostrato l’importanza dell’integrazione tra le varie professionalità del soccorso che, mediante la formazione e la continua esercitazione, operano in équipe per garantire una risposta uniforme e di qualità ai bisogni sanitari espressi dai cittadini nelle situazioni di improvvisa difficoltà”.

“Trent’anni di 118, trent’anni di grande impegno a servizio degli altri – sottolinea il sindaco di Lecco Mauro Gattinoni -. Oggi a tutti loro non può che andare il nostro ringraziamento, quello di una comunità intera, per l’abnegazione con la quale tutte le componenti del 118, dal personale sanitario ai volontari passando per gli autisti, lavorano sul territorio. Un lavoro tutt’altro che semplice che ha saputo vincere la sfida del coordinamento di tutti gli attori coinvolti, vera ricchezza della nostra società solidale e generosa”. Per celebrare i 30 anni del 118 da venerdì 25 a domenica 27 marzo la facciata del Palazzo comunale sarà illuminata di blu.

“Forte è il legame tra il servizio di emergenza territoriale 118 e la Provincia, in particolare con il sistema di protezione civile, nella gestione delle situazioni di emergenza e nelle attività di esercitazione – spiega il consigliere provinciale delegato alla protezione Civile Stefano Simonetti -. La Provincia svolge un prezioso ruolo di supporto e coordinamento, in modo che i singoli attori possano svolgere al meglio le loro attività specialistiche. E’ doveroso ricordare l’impegno profuso dagli operatori del servizio 118 per affrontare l’emergenza senza precedenti causata dal Covid-19, sacrificando tempo, salute, affetti e, in qualche caso purtroppo, anche la vita”.

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .