A BARZIO REALIZZATO IL SOGNO
DI ALFANO: MIGRANTI AL LAVORO
NEI COMUNI. E SENZA POLEMICHE

migranti coe lavoro -  (20)BARZIO – “Almeno li facciano lavorare”, parola di Alfano. E’ opinione diffusa che l’attuale ministro dell’Interno troppo spesso appaia poco a suo agio in quel ruolo. E un’espressione sbagliata non vale certo quanto una serie di smacchi sulla gestione dell’ordine pubblico o delle relazioni internazionali. Però attitudine dell’uomo di governo dovrebbe essere anche contare fino a dieci prima di spararla grossa.

«Dobbiamo chiedere ai Comuni di far applicare una nostra circolare che permetta di far lavorare gratis gli immigrati che vi risiedono – dice il titolare del Viminale al termine della conferenza unificata sull’accoglienza dei migranti – Invece che tenerli lì a far niente almeno li facciano lavorare».

Sono finiti i tempi del piombo e delle Olivetti, quando al giornalista spettava l’arduo compito di sintetizzare in poche battute proposte e riflessioni declinate in ore e ore di pedanti comizi. Ora anche la politica più alta, nel senso di autorevole, anzi meglio, ufficiale, fors’anche forzata dal mondo dell’online e dell’immediato, che pur ci appartiene, passa dai cinquettii, dai comunicati brevi e concisi, da proposizioni che difficilmente superano il primo grado di subordinazione.

E così l’affermazione del ministro, fredda e cinica nella sua semplicità, alza strali di critiche, inaugura interminabili polemiche, subisce attacchi, persino da pulpiti più che discutibili.

Eppure a Barzio questo terribile presagio è da tempo diventato realtà. E senza polemiche ne accuse di schiavismo.

Forse perché una politica minuta, un’associazione preparata e una cittadinanza quantomeno capace di compassione e civiltà hanno preferito adoperarsi per alleviare un disagio piuttosto che accontentarsi del classico dito che nasconde la luna.

Cesare Canepari

 

Leggi anche:

I MIGRANTI DI BARZIO AL LAVORO
PER PULIRE IL PIAZZALE DEL MERCATO

ValsassinaNews del 24/10/2014
Muniti di scope, pale, carriole e decine di sacchi per l’immondizia i volontari hanno liberato l’ampio piazzale destinato al mercato del venerdì dalle foglie che il vento di questi giorni ha strappato e distribuito lungo le strade.

MIGRANTI AL LAVORO PER IL PAESE.
BARZIO APRIPISTA, GLI ALTRI DOVE SONO?

Valsassinanews del 07/11/2014
Da due settimane i migranti ospiti al Coe collaborano col comune di Barzio per la cura del bene pubblico. Il protocollo è fattibile e funziona. Perché le altre realtà non si muovono in questa direzione? Pigrizia, veti esterni o colpevole furbizia?

.
.
.
.

 

Pubblicato in: Cultura, Città, Ballabio, Valsassina, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .