AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA…
I RUGBISTI INVITANO A CENA
I SENZATETTO

LECCO – Un piatto di pasta, quattro chiacchiere tra amici. Una tavolata in compagnia all’insegna dello stare insieme e del condividere qualche momento di spensieratezza. Una serata come un’altra per la maggior parte di noi. Non per i dieci senzatetto, ospiti della Caritas di Lecco che, martedì, hanno cenato insieme al presidente del Rugby Lecco Stefano Gheza, al consigliere comunale Filippo Boscagli e ad alcune ladies.

“Sarà la prima di tante cene insieme – ha annunciato Gheza – abbiamo intenzione di invitarli qui da noi almeno un paio di volte al mese”. L’iniziativa è nata quasi per caso da un confronto tra il presidente del Rugby e Don Ettore Dubini, responsabile della Caritas:”Abbiamo saputo che c’era questa possibilità – ha raccontato – e non ce lo siamo fatti dire due volte, era un’occasione importante per noi perché l’obiettivo di questa serata è far capire ai ragazzi che nella vita non bisogna essere indifferenti, che bisogna dare una mano a chi è in difficoltà. Nel nostro piccolo lo stiamo facendo”. Così alle 19 il pullman che normalmente viene utilizzato per le trasferte dai rugbisti è stato messo a disposizione dei senzatetto che sono stati “prelevati” dalla casa della Caritas e portati al Centro Sportivo Al Bione, quartier generale e sede del Rugby.

Anche Boscagli ha voluto condividere un po’ del suo tempo con loro:”Vedere come il Rugby Lecco si sta prodigando per queste persone è fantastico, dobbiamo solo ringraziarli e sostenerli nelle loro iniziative. Passare del tempo con chi sta attraversando un momento difficile è doveroso. E penso che per loro essere trattati come amici è una ricchezza bellissima”.

Sorrisi, qualche battuta, gesti amichevoli, una serata normale. Una serata che per molti rimarrà indimenticabile. “Siamo molto contenti di essere qui – hanno detto in coro e speriamo di tornarci”. E per il dopo cena, una volta terminati gli allenamenti anche i ragazzi della prima squadra e gli under 18 li hanno raggiunti. Il numero uno del rugby li ha anche invitati ad osservare da vicino la prossima partita di campionato in casa contro il Biella, quinta classificata:”Perché non venite allo stadio e a passare il terzo tempo con noi? Ci farebbe molto piacere!”. Chissà se domenica verranno…il pensiero poi corre là a quel campionato che i ragazzi stanno onorando. E se al presidente chiedi un commento, lo vedi stringere le spalle e allargare le labbra in un grande sorriso:”Siamo gasati, inutile negarlo, poi quello che viene viene…”.

La scaramanzia non è mai troppa, intanto ai suoi ragazzi sta insegnando una bella lezione di vita, che può tornare utile, sia dentro sia soprattutto fuori dal campo.

Elena Pescucci

Pubblicato in: Città, Sport, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .