AGGRESSIONE IN VIA CAVOUR:
DENUNCIATA ANCHE LA VITTIMA
CHE NON POTEVA STARE IN CITTÀ

LECCO – Alle 1.30 circa dell’11 luglio personale della Polizia di stato – Squadra Volanti è intervenuto prontamente in via Cavour di Lecco per la segnalazione di un’aggressione ai danni di una persona rimasta ferita.

Giunti sul posto, i poliziotti hanno preso contatti con un gruppo di ragazzi lì presenti, tra i quali uno ferito alla testa ed al braccio, il quale veniva poi trasportato, da personale medico del 118, all’ospedale “A. Manzoni” di Lecco, dove gli venivano riscontrate “ferite lacero contuse alla mano destra” giudicate guaribili in 30 giorni s.c.

Alcuni testimoni presenti hanno indicato quali autori dell’aggressione, perpetrata verosimilmente tramite un martello e delle bottiglie di birra rotte, due soggetti che abitavano in un appartamento poco distante.

Le immediate indagini della Mobile consentivano in breve tempo di identificare e rintracciare gli autori dell’aggressione, due fratelli di 30 e 36 anni, entrambi con precedenti di Polizia, pertanto denunciati all’Autorità Giudiziaria per i reati di lesioni aggravate e minaccia.

La lite, scaturita per futili motivi riconducibili a degli schiamazzi, ha visto contrapposti i citati fratelli ed il gruppo di ragazzi.

Le indagini effettuate hanno consentito, inoltre, di acclarare che la vittima dell’aggressione risultava essere destinataria della misura di prevenzione del foglio di via obbligatorio con divieto di ritorno nel Comune di Lecco, ragione per la quale anche quest’ultimo è stato denunciato all’autorità giudiziaria.

Sono in corso ulteriori indagini a cura della Squadra Mobile per acclarare eventuali ulteriori responsabilità a carico di altri soggetti presenti la notte dell’aggressione.

 

LA CRONACA

ANCORA UNA NOTTE VIOLENTA NEL CENTRO CITTADINO: 30ENNE FERITO A BOTTIGLIATE

 

Pubblicato in: Città, Cronaca, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati