AL BADONI IL PRIMO HACKATHON:
CONTEST DI PROGRAMMAZIONE
24 H NO-STOP PER ‘PICCOLI NERD’

H@B-02LECCO – Al Iis Badoni un contest 24 ore no-stop per “piccoli nerd”. Nell’ultimo weekend di maggio ci sarà la prima edizione dell’Hackathon@Badoni – 24h Code Marathon. Un hackathon è un evento al quale partecipano, a vario titolo, esperti di diversi settori dell’informatica: sviluppatori di software, programmatori e grafici web. L’hackathon ha generalmente una durata che può andare da un giorno a una settimana.

La competizione, promossa dall’Istituto in collaborazione con Softeam Spa, un’azienda lecchese di consulenza informatica, partirà alle 11 di venerdì 26 maggio e finirà alle 11 del giorno seguente, con la partecipazione di una ventina di squadre composta ciascuna da quattro/cinque studenti, tutti iscritti alle classi terze, quarte o quinte del Badoni, con indirizzo di studio Informatica e Telecomunicazioni.

Due saranno i temi del concorso che rimarranno “top secret” fino al giorno stesso dell’evento, in pratica due potenziali app da sviluppare; i team dovranno scegliere il tema, analizzarlo, realizzarlo e presentarlo. Il tutto in 24 ore all’interno dei laboratori di Informatica del Badoni. Saranno di fondamentale importanza la creatività, la capacità di concretizzare rapidamente un’idea e di realizzarla, almeno a livello di prototipo. Sarà importante anche che i ragazzi riescano a essere coinvolgenti nella presentazione dei risultati del loro lavoro. Nella serata di venerdì 26 è prevista una prima fase di valutazione da parte di una giuria mista composta dal management Softeam e da alcuni professori dell’Istituto Badoni: solo i team meritevoli potranno proseguire e affrontare la notte per arrivare alle fasi finali del mattino seguente: 24 ore non-stop impegnati in un coinvolgente lavoro di gruppo.

Softeam2Alle 11 di sabato i team finalisti esporranno il loro lavoro pubblicamente e la giuria assegnerà il proprio punteggio basandosi su diversi criteri: creatività, analisi, presentazione, grafica…Il team che avrà realizzato la migliore app riceverà un premio di duemila euro, mentre sono previsti altri premi speciali per i team che dimostreranno di essere meritevoli in almeno uno degli ambiti del progetto: la miglior presentazione, l’idea più innovativa, la grafica più piacevole…Inoltre, anche il nome e il logo dell’evento sono stati scelti dai ragazzi stessi, con una sorta di “concorso nel concorso”. Gli studenti sono stati invitati a fare delle proposte, tra le quali è risultata vincente quella di Sergio Passador, della classe 4a A Informatica. Anche l’ideatore del logo ufficiale riceverà un premio speciale.

La manifestazione è una delle prime del suo genere in Italia nell’ambito delle scuole superiori. Eventi di questo genere sono comuni nel mondo della programmazione software, ma sono normalmente organizzati dalle grandi multinazionali dell’IT come Google o Facebook e sono riservati a professionisti del settore o a studenti universitari.

 

 

 

 

Pubblicato in: Eventi, Giovani, tecnologia, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .