L’ASINELLA ALBACHIARA
E’ CRESCIUTA ED E’ TORNATA
ALLA CAPANNA MONZA

Volontaria al lavoroLECCO – Buone notizie per Albachiara, l’asinella nata alle pedici del Resegone, semi abbandonata dalla madre e ‘adottata’ dal gestore del rifugio Monza, Luigi Pozzebon. Portata a Merate per essere svezzata ed accudita, pochi giorni fa Albachiara ha fatto ritorno ai monti lecchesi.

Caro Direttore,
nei giorni scorsi il gestore della Capanna Monza, Luigi Pozzebon, che era riuscito a tenere in vita l’asinella “Albachiara”, venuta al mondo alle pendici del Resegone in una chiarissima e solitaria alba di inizio giugno, ha mandato a dire che:“ALBACHIARA è DEFINITIVAMENTE TORNATA! Saltellante e stragolosa di latte (col biberon) e coccole (con quel che volete). Raccomandiamo solo di vezzeggiare anche Aky, perdere il ruolo da primastella è una brutta cosa, Puèrin!”. Lui, è il cagnolone del rifugio.

Alba che dormeCiò per tranquillizzare tutti coloro che avevano seguito con apprensione le prime travagliate ore di vita del simpatico animaletto e ora, dopo le positive notizie sullo scampato pericolo, si chiedevano insistentemente che fine avesse fatto l’asinella, che alla Capanna Monza sta conquistandosi crescenti simpatie non solo fra i bambini ma anche fra i più attempati frequentatori dello storico rifugio in cima alla Val d’Erve ma ancora in comune di Lecco. E questo ,forse, non tutti lo sanno. Chissà che qualche lecchese in più vinca la pigrizia e con la scusa di andare a trovare di persona Albachiara, non scenda dal Passo del Fo fin dal Luigi per gustarsi anche i suoi gustosi manicaretti.

Le foto parlano da sole: da quando era collassata al suolo, abbandonata dalla sua un po’ troppo indisciplinata genitrice che si rifiutava di allattarla, l’asinella del Resegone ne ha fatta di strada e allora speriamo che in molti vadano a trovarla, riservandole qualche carezza e un po’ di coccole come il
simpatico gestore della Capanna Monza, ci raccomanda con simpatia. Aki, permettendo.

Alla fine complimenti a Luigi e alla moglie ma anche al loro “staff meratese”: in questi mesi hanno infatti provveduto ad allattare e svezzare la piccola Albachiara, che ora saltella felice tra i tavoli e gli avventori del rifugio.
Arrivederci in quota!!

Lettera firmata.

Albachiara

 

LA STORIA DI ALBACHIARA:

> “LIETO EVENTO” SUL RESEGONE: E’ NATA ALBA CHIARA, MASCOTTE DELLA CAPANNA MONZA

> ALBA CHIARA/2: E IL RIFUGISTA LASCIO’ “SOLI” I COMMENSALI PER ASSISTERE L’ASINELLA

> RICORDATE ALBACHIARA? E’ SCESA DAL RESEGONE A MERATE. MA TORNERA’ ALLA CAPANNA MONZA

 

 

 

 

 

Pubblicato in: Montagna, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .