ALL’ASILO DI SAN GIOVANNI
FESTA GRANDE PER SALUTARE
LA MAESTRA ADRIANA

scuola-infanzia-san-giovanni-saluto-4LECCO – Sabato in festa per lo storico “Asilo di San Giovanni”. La Comunità di S. Giovanni, il personale e le famiglie della scuola (grazie all’aiuto dei familiari della festeggiata) hanno salutato “alla grande” la maestra Adriana, che puo’ godersi la tanto agognata pensione.

Tra tanta commozione si chiude un capitolo durato oltre 40 anni di insegnamento e 20 di coordinamento delle attività didattiche. Tante persone si sono avvicendate da quando l’ ”Asilo Infantile Dell’Era Alde’” è stato fondato: tanti presidenti, tanti consilgieri, tante insegnanti e altrettante coordinatrici, tra le quali la amatissima Suor Anna, che dalla sua nuova sede in provincia di Bergamo non è voluta mancare.

“Adriana ha fatto tanto, anzi tantissimo per la nostra scuola con amore e dedizione, con passione e saggezza, guidando la struttura durante quest’epoca di cambiamento sociale che richiede sempre più attenzione verso nuove sfide e necessità” – dicono i presenti. È stata lei che ha tanto desiderato la nascita del Centro prima Infanzia “IL SORRISO” per i piccoli dai 15 ai 36 mesi negli spazi al piano superiore della struttura. Ha guidato il corpo insegnanti della Scuola dell’Infanzia chiedendo a gran voce professionalità e dedizione per un lavoro così delicato e importante.

scuola-infanzia-san-giovanni-saluto-6

scuola-infanzia-san-giovanni-saluto-1Adriana ha sicuramente dato testimonianza delle parole di Don Giussani “Protagonisti non vuole dire avere la genialità o la spiritualità di alcuni, ma avere il proprio volto, che è, in tutta la storia e l’eternità, unico e irripetibile…” rendendo questa filosofia parte fondamentale delle scelte didattiche della struttura.

Ed ecco il ringraziamento conclusivo rivolto alla ‘storica’ maestra:
Grazie Maestra Adry, un grazie che raccoglie tutti i consigli, tutte le condivisioni, tutte le fatiche, tutte le soddisfazioni condivise con le maestre, con i genitori e con i consigli d’amministrazione… Grazie Maestra Adry, un grazie che raccoglie tutti i pianti, tutte le ginocchia sbucciate, tutti i nasini raffreddati, tutti gli abbracci, tutte le manine e tutti i sorrisi dei tuoi bambini…“.