AMMINISTRATIVE: UN WEEKEND
NELLA “CIVATE CHE VORREI”

CIVATE – Molto intensa, ricca di iniziative e partecipata la tre giorni organizzata da “Civate che vorrei“, la lista civica di centro-sinistra in corsa per le elezioni amministrative di domenica prossima, 25 maggio.

civate che vorreiIl weekend di campagna elettorale è iniziato venerdì 16 maggio con un incontro pubblico che ha riempito la sala consiliare del municipio. Dopo la presentazione dei candidati e del programma la parola è passata ai cittadini, che hanno posto molte domande a cui la squadra capitanata da Margherita Villarusso ha risposto con precisione.
Tra le questioni affrontate spiccano la difficoltà di accesso per persone con problemi di deambulazione a Villa Canali (dove sono ospitati degli studi medici), come offrire spazi di partecipazione che tengano i giovani lontani da cattive strade, come riqualificare Villa Sacro Cuore, come valorizzare le eccellenze civatesi, quale futuro per l’area della ex-Black&Decker, come risolvere i problemi di traffico legati alle scuole, quali misure a favore dei disoccupati, specialmente con figli a carico, e come monitorare l’attività del forno inceneritore di Valmadrera.

civate che vorreiSabato 17 maggio invece ci si è spostati al Centro Sportivo “Palatozio” di via Baselone, dove il gruppo alternative rock Elaflein ha intrattenuto il pubblico accorso all’evento “Tutta un’altra musica“.
Fra una canzone e l’altra, i candidati hanno esposto le proprie idee per far sì che Civate non sia solamente un dormitorio, bensì un paese vivo, in grado di offrire attività di svago specialmente per i ragazzi.

Il weekend si è infine concluso domenica mattina con un gazebo in Piazza Garibaldi, dove numerose persone si sono fermate a prendere un aperitivo discutendo del futuro di Civate con i membri della lista.

M.C.

civate che vorrei

Pubblicato in: Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .