ANNONE/CHI SONO GLI IMPUTATI
PER I QUALI VENGONO CHIESTE
QUATTRO CONDANNE

Valsecchi

COMO – Accusati a vario titolo per lesioni, disastro colposo, crollo di costruzioni e omicidio colposo, oggi quattro imputati rimasti a giudizio hanno conosciuto le richieste di pena avanzate dal PM di Lecco Andrea Figoni  – risuonate nell’aula del tribunale di Como che ha ospitato in mattinata l’importante udienza di oggi del processo per il disastro del cavalcavia di Annone – crollato il 28 ottobre 2016.

Il più noto a Lecco è sicuramente Angelo Valsecchi già dirigente del settore Viabilità della Provincia di Lecco e ora a Roma (chiesti per lui 3 anni e mezzo); condanne a 4 anni – le più rilevanti – sono state chieste invece per Andrea Sesana, responsabile del servizio concessioni di Villa Locatelli e per Giovanni Salvatore capo del centro manutenzioni dell’Anas Lombardia. Infine, due anni la pena proposta per Silvia Garbelli, funzionario del settore grandi infrastrutture della Provincia di Bergamo.

Torresan

Nel frattempo, erano usciti di scena Eugenio Ferraris (altro dirigente della Provincia orobica) e Alberto Torresan, professionista di Busto Arsizio che nel 2013 venne incaricato da Anas di progettare la manutenzione del ponte di Annone insieme ad altri manufatti dell’ente.

Per quest’ultimo, a giungo dello scorso anno, la condanna attraverso il rito del patteggiamento a un anno e due mesi, pena sospesa, e il pagamento delle spese processuali.

Si attende ora l’udienza del 19 luglio con le arringhe difensive e infine la sentenza del collegio presieduto dall’esperto giudice Enrico Manzi – destinato però a trasferirsi a settembre ad altro tribunale.

RedGiu

LEGGI ANCHE:

DISASTRO DI ANNONE SULLA 36, IL PM CHIEDE 13 ANNI E MEZZO PER I QUATTRO IMPUTATI

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .