ANTIMAFIA/NEI CIRCOLI ARCI
DIECI GIORNI DI RIFLESSIONI

arci antimafiaLECCO – Da venerdì 22 luglio formazione e informazione sulle mafie: anche in Lombardia. Sta per prendere il via “ Attivatori di cittadinanza”, la quinta edizione dei campi antimafia organizzati in provincia di Lecco. L’attività vedrà il proprio svolgimento da venerdì 22 a domenica 31 luglio presso il Cfpp di via Montessori a Lecco e coinvolgerà circa una ventina di ragazzi dai 14 ai 25 anni provenienti da tutta Italia.

L’attività, che si inserisce nel nutrito elenco dei campi di volontariato organizzati in tutta Italia nell’ambito dell’antimafia sociale e dell’educazione alla legalità democratica, è realizzata da Arci, Libera, Cgil e Spi con la collaborazione di Auser, cooperativa Alma Faber, Consorzio Consolida e il contributo del Comune di Lecco.
Oltre alle attività creative e di formazione che coinvolgeranno i giovani partecipanti, sono previsti anche alcuni eventi pubblici, cui tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Il primo di questi, dal titolo “Ecomafie: conseguenze su ambiente e territorio”, alle 19.00 di sabato 23 luglio al Circolo Arci La Lo.Co. (stazione Fs/Osnago). Barbara Meggetto, presidentessa di Legambiente Lecco parlerà della tematica illustrando il “Rapporto Ecomafia 2016. Le storie e i numeri della criminalità ambientale” , dossier a cura dell’associazione e edito da Edizioni Ambiente. All’interno del dossier, tutti i dati relativi i casi rilevati di illegalità ambientale in Italia ma anche alcuni segnali positivi, come il lieve calo di reati e del giro di affari che si registra dopo l’introduzione dei delitti contro l’ambiente nel Codice penale. A seguire, una cena Cena della Legalità organizzata da Sapore Critico, la cucina popolare del Circolo Arci La Lo.Co. che utilizza prodotti biologici a km zero per realizzare cene e pranzi sociali a costi popolari. L’iniziativa è aperta al pubblico ed è possibile prenotare all’indirizzo saporecritico@arcilaloco.org.

Alle 20.45 di martedì 26 luglio, invece, presso l’ Informagiovani di Lecco (via dell’ Eremo 28) l’incontro con Giampiero Rossi, giornalista e autore del libro “La regola. Giorno per giorno la ‘ndrangheta in Lombardia” edito da Laterza. Nel volume, la descrizione di una Lombardia in cui la ’ndrangheta è entrata negli uffici della classe dirigente e non solo: fra i molti imprenditori che hanno spalancato le porte delle loro ‘fabbrichette’ a manager e mediatori che in altri tempi avrebbero definito ‘poco raccomandabili’, fra le dinamiche della filiera dell’edilizia e del grande cantiere dell’Expo.
Giampiero Rossi racconta l’avanzata del potere mafioso e il suo più recente salto di qualità, attraverso gli atti giudiziari, le valutazioni (sempre più allarmate) degli investigatori, le tardive confessioni di imprenditori, manager e politici che hanno accettato il patto col diavolo e – soprattutto – attraverso la viva voce dei boss e dei picciotti della ’ndrangheta del Nord, ascoltati in ore e ore di intercettazioni telefoniche e ambientali.

In ultimo, alle 20.45 di sabato 30 luglio presso la sede del campo (Cfpp di via Montessori a Lecco), la performance teatrale a cura dei volontari del campo, che per mezzo del linguaggio teatrale parleranno di ciò che hanno appreso durante le attività formative del campo sulle tematiche dell’ antimafia sociale.

 

 

Pubblicato in: Cultura, Eventi, Città, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .