ANZIANI E CASE “DOMOTICHE”,
SCADE IL PROSSIMO 30 APRILE
IL BANDO DI RETESALUTE

domotica 1LECCO – Un progetto che ora diventa realtà: si tratta delle case domotiche, un servizio sperimentale innovativo, che attraverso un bando e un sostegno economico consente di abbattere del 70% il costo dell’installazione o del noleggio di strumentazioni apposite. Il dato sulla popolazione è chiaro: più di un lecchese su cinque ha oltre 65 anni, e traquesti uno su tre vive da solo, oppure con congiunti non autosufficienti. La proposta non è rivolta soltanto ai privati, ma anche a chi gestisce enti pubblici e di volontariato per attrezzare alloggi e strutture già esistenti per l’housing sociale per la terza età. Il bando, valido dal 1 marzo, è in scadenza il 30 aprile.

L’iniziativa, gestita dalla Cooperativa Sociale L’Arcobaleno, si propone di offrire agli anziani/disabili che vivono soli maggior sicurezza e tranquillità, conservando l’autonomia nel proprio domicilio. La tecnologia domotica, infatti, grazie all’utilizzo di un kit di sensori ambientali di movimento e di contatto, consente di monitorare le azioni quotidiane della persona all’interno della propria casa in modo non invasivo e rispettoso della privacy e della riservatezza.

PER APPROFONDIRE:

UNA CASA IPER-TECNOLOGICA
AL SERVIZIO DI ANZIANI E DISABILI.
C’È UN BANDO PER IL LECCHESE

Pubblicato in: Sanità, Città, Hinterland, Valsassina, Lago, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .