APPROVATO IL BILANCIO
DI ACSM-AGAM SPA

MONZA – Riunita a Monza l’Assemblea degli Azionisti di Acsm-Agam S.p.A.. Erano presenti, in proprio o per delega, 7 azionisti titolari delle azioni rappresentative del 95% del capitale sociale. L’Assemblea ha approvato il bilancio di Acsm-Agam S.p.A. per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2021 e, contestualmente, ha esaminato il bilancio consolidato del gruppo e la dichiarazione consolidata di carattere non finanziario.

L’esercizio 2021 ha beneficiato del contributo positivo di tutte le Business units operative del Gruppo Acsm Agam. Il bilancio consolidato 2021 evidenzia infatti i seguenti principali risultati: EBITDA , prima delle partite non ricorrenti , pari a 87,0 milioni di Euro (74,3 milioni di Euro nel 2020); EBIT , pari a 31,8 milioni di Euro (26,0 milioni di Euro nel 2020); Risultato Netto del Gruppo pari a 44,5 milioni di Euro, in netto incremento rispetto al 2020 (17,9 milioni di Euro), grazie anche ad effetti fiscali positivi non ripetibili (circa 23,0 milioni di Euro il saldo positivo imposte derivante dall’adesione alla c.d. “opzione di re-allineamento” ).

Nel corso del 2021 il gruppo ha proseguito con il piano investimenti fondati sulla sostenibilità, nel potenziamento e sviluppo e nelle attività di mantenimento delle infrastrutture e a livello digitale, in tutti i business presidiati. Gli investimenti 2021 ammontano a 79,9 milioni di euro, in incremento rispetto al 2020 (73,2 milioni di Euro), che garantiscono valore e continuità nel lungo termine sui territori di riferimento.

Al 31 dicembre 2021 l’indebitamento finanziario netto risulta pari a 190,1 milioni di euro in incremento rispetto al 31 dicembre 2020, in conseguenza principalmente dell’andamento del capitale investito. Il rapporto tra indebitamento finanziario netto e patrimonio netto (leverage), al 31 dicembre 2021, risulta pari a 0,37 (0,30 al 31 dicembre 2020).

I principali risultati 2021 della Capogruppo Acsm-Agam S.p.A.: EBITDA, prima delle partite non ricorrenti, negativo e pari a 5,2 milioni di Euro (positivo e pari a 1,1 milioni di Euro nel 2020) principalmente per effetto del venir meno delle attività idroelettriche, conferite in data 1° ottobre 2020 alla controllata Aevv Impianti e per l’incremento dei costi rispetto al 2020 che aveva beneficiato delle misure straordinarie di contenimento, implementate per mitigare gli impatti dell’emergenza sanitaria COVID-19. Risultato Netto positivo e pari a 15,6 milioni di euro (15,3 milioni di Euro nel 2020), grazie principalmente ai dividendi percepiti dalle controllate.

Al 31 dicembre 2021 l’indebitamento finanziario netto della capogruppo risulta essere di 74,2 milioni di euro (euro 75,2 milioni nel 2020).

L’Assemblea dei Soci ha approvato all’unanimità la proposta del Consiglio di Amministrazione e ha deliberato la distribuzione di un dividendo unitario lordo pari a Euro 0,095 che verrà messo in pagamento il 22 giugno 2022 (data stacco cedola, numero 22, 20 giugno 2022 e record date 21 giugno 2022), secondo calendario di borsa.

L’Assemblea ha inoltre deliberato di approvare la Politica in materia di Remunerazione per l’esercizio 2022 contenuta nella Sezione I della Relazione e le relative procedure di adozione e attuazione ed espresso parere favorevole sui “Compensi corrisposti nell’esercizio 2021” indicati nella Sezione II della suddetta Relazione.

L’Assemblea degli Azionisti ha inoltre provveduto a nominare il nuovo Collegio Sindacale della Società, che rimarrà in carica sino all’approvazione del bilancio al 31 dicembre 2024 e precisamente: Fabrizio Nardin (presidente del Collegio Sindacale), Annalisa Donesana (sindaco effettivo), Fabio Enrico Pessina (sindaco effettivo), Cristina Minervini (sindaco supplente), Antonio Schiro (sindaco supplente) eletto dalla lista n. 2. L’Assemblea ha anche deliberato i relativi compensi. Il curriculum vitae dei sindaci è a disposizione sul sito www.acsm-agam.it.

 

 

Pubblicato in: Città, Economia, Hinterland, News Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati

GixSoft88 Rev. 022022 .