ARBITRI LECCHESI IN FESTA:
LUCA SPREAFICO PROMOSSO
NEI PROFESSIONISTI

luca spreafico arbitroLECCO – La notizia era nell’aria già da qualche settimana, ma negli scorsi giorni finalmente è arrivata l’ufficialità da parte dell’Associazione Italiana Arbitri: Luca Spreafico, assistente arbitrale lecchese, dalla prossima stagione sportiva farà parte dell’organico CAN PRO, la Commissione responsabile per le designazioni arbitrali del campionato di Lega PRO.

Classe 1984, si diploma arbitro nel 2002 in un corso di promesse arbitrali (Lorenzo Maggioni arbitro CAN PRO, Gamal Mokthar assistente arbitrale CAN PRO, Paolo Fusi per due stagioni arbitro CAI) e pian piano supera tutte le categorie provinciali sino ad approdare in Promozione; decide poi di passare assistente e nel 2011 viene immesso nella CAN D dove vi rimane per quattro stagioni sportive. Quest’anno è sempre stato impiegato in gare di cartello del campionato di Serie D, soprattutto nella fase finale dei play off. Soffia una bella aria nei locali di piazza Stoppani dove per il secondo anno consecutivo si è festeggiata la promozione di un associato nei professionisti.

luca spreaficoA un anno esatto di distanza Luca Spreafico raggiunge i colleghi Lorenzo Maggioni e Gamal Mokthar, anch’essi la scorsa stagione sportiva in organico CAN PRO. Sino ad oggi non era mai successo che tre lecchesi facessero contemporaneamente parte di questa Commissione. Vi è grande felicità e soddisfazione per il passaggio di Luca: il presidente, il consiglio direttivo sezionale e tutti gli associati, oltre a congratularsi con lui, hanno voluto porgergli i migliori auguri ed un grande in “bocca al lupo” per questa nuova avventura, certi che il collega saprà positivamente distinguersi anche in questa Commissione e ben rappresentare la sezione di Lecco.

Molto emozionato e felice è apparso Luca che, rimanendo sempre con “i piedi per terra”, guarda con soddisfazione quanto fatto sino ad oggi, soprattutto a fronte dei sacrifici e della fatica che l’hanno portato a raggiungere questo ambito traguardo.

 

Pubblicato in: Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati