ARRESTATO AL CONFINE, AVEVA
5 KG DI COCA IN MACCHINA

COMO – I militari del Gruppo della Guardia di Finanza di Ponte Chiasso, in collaborazione con i funzionari dell’Agenzia delle Dogane, presso il valico autostradale di Brogeda hanno sequestrato 5,1 kg di cocaina e 1.000 euro in contanti.

La sostanza stupefacente viaggiava nascosta all’interno di un ingegnoso doppiofondo ricavato all’interno dei sedili posteriori di una Volkswagen Jetta a noleggio, guidata da un insospettabile quarantacinquenne inglese.

GDF SEQUESTRO COCA CON CANEL’uomo, bodyguard nei locali notturni di Amsterdam, durante il controllo doganale dichiarava di entrare in Italia per trascorrere un periodo di vacanza nella costiera romagnola, ma i finanzieri hanno comunque fatto intervenire il cane “Dana”, bellissimo pastore belga Malinois, che senza indugio si è diretta verso i sedili dell’auto segnalandovi la presenza della cocaina, successivamente individuata nel doppiofondo dai militari “cacciavitisti”.

L’espediente di cospargere il carico con abbondante deodorante per auto, nell’intento di depistare l’olfatto del cane non ha evitato l’arresto per traffico internazionale di stupefacenti ed il sequestro dell’autovettura.

La cocaina, confezionata in 5 panetti rivestiti di cellophane, per effetto dei numerosi “tagli” che avrebbe potuto subire grazie all’elevato grado di purezza, una volta immessa sul mercato dei consumatori avrebbe fruttato oltre 2 milioni di euro.

Sono tuttora in corso le indagini alla ricerca di eventuali complici dell’arrestato.

 

 

Pubblicato in: Nera, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti