ASTA A VUOTO: LINEE LECCO
ORA E’ SENZA PROPRIETARIO

muratore lineelecco newLECCO – Linee Lecco è senza proprietario. Scadeva a mezzogiorno di oggi, lunedì 31 marzo, il bando per l’acquisto della società di trasporto privatizzata lo scorso anno dall’amministrazione comunale lecchese, ma nessuno si è presentato. “Questo era il primo esperimento di gara – afferma Renato Muratore, amministratore unico della società -, anche se avevamo avuto due manifestazioni di interesse negli scorsi mesi”. Le due aziende che avevano chiesto informazioni su Linee Lecco erano state Autoguidovie di Milano e la Sal di Lecco.

“Probabilmente questo sarà il momento meno adatto per acquistare società – prosegue -, inoltre le regole per il trasporto pubblico locale probabilmente non sono chiarissime”. C’è da considerare anche la base d’asta, pari a 3,4 milioni di euro. “Ma non bisogna pensare solamente a questo – indica – probabilmente hanno fatto altre considerazioni. Sta capitando in tutta Italia che ci siano società che manifestano interessi per la partecipazioni ad alcune gare, ma poi cambiano idea”.

Ora la palla passerà al sindaco Virginio Brivio e alla giunta lecchese, che dovrà decidere se redigere un altro bando, abbassando la base d’asta, oppure prendere altre decisioni. Anche se, con ogni probabilità, Palazzo Bovara cercherà ancora di vendere la società a un prezzo minore. Il prossimo 24 aprile inoltre Muratore presenterà il bilancio 2013 di Linee Lecco all’Amministrazione comunale. Un indicatore in più per eventuali interessati che potranno valutare lo stato di salute dell’azienda.

Nell’ultimo report presentato, quello del 2012, l’azienda di piazza Bione aveva ricavato 7.418.211 euro, ma i costi erano stati superiori, pari a 7.560.617,99 euro, registrando così una perdita di 74.335,09 euro, comunque minore alla bilancio 2011, in cui la società aveva dichiarato un passivo di quasi 200mila euro. Società di trasporto pubblico locale del Comune di Lecco, era nata come azienda pubblica di trasporti nel 1973.

F.L.

 

Pubblicato in: Città, Economia, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati