AUSER, BILANCI E PROSPETTIVE
PER I 1700 SOCI DELLE 15 SEDI

LECCO – Numeri da record quelli raggiunti da Auser a livello provinciale nel 2021. L’associazione di volontariato, con le sue declinazioni territoriali, ha svolto ben 38.292 servizi di accompagnamento sociale, con un incremento del 52% rispetto al 2019, anno pre-covid. Molti di questi sono stati trasporti verso gli hub vaccinali.

Un risultato importante, ottenuto anche grazie all’apertura di tre nuove sedi in provincia di Lecco, sono 15 ora in totale con 1700 soci, e che evidenzia la crescente domanda di supporto da parte delle persone più fragili, a testimonianza della buona qualità dei servizi offerti dai volontari, 415 in tutto, di cui 123 nuovi aderenti nel 2021.

Agli accompagnamenti si aggiungono le 31.500 telefonate sociali di inclusione fatte ai 1500 anziani che l’associazione ha in carico, 650 delle quali fatte in videotelefonia, i 55 servizi di raccolta del latte materno donato dalle mamme e consegnato al reparto di pediatria dell’ospedale Manzoni, i 3700 pasti e le 100 consegne di farmaci effettuate, le 800 spese fatte ed i 6000 servizi fuori dalle scuole lecchesi a tutela dei bambini durante l’attraversamento.

Non basta. Auser si è impegnata nella realizzazione di video di sensibilizzazione rivolti agli anziani su salute e corretti stili di vita, messi a disposizione degli 85 Comuni della provincia e che hanno avuto più di 3000 visualizzazioni, frutto di una collaborazione con alcuni medici di medicina generale associati alla cooperativa Cosma. Poi corsi di attivazione cognitiva e di ginnastica dolce, tuttora in corso.

Grazie proprio agli ottimi rapporti di Auser con i Comuni, sono state firmate nel 2021 dieci nuove convenzioni di telefonia sociale.

Non sono mancate infine tante iniziative di promozione sociale e culturale. Decine d’iniziative svolte in sicurezza nonostante le restrizioni. Solo per citarne alcune, l’albero di Natale alto 6 metri fatto all’uncinetto dalle volontarie di Auser Paderno, i cappellini fatti da cittadini e volontari di LaorcaLab per finanziare l’associazione, le importanti iniziative sulla figura di “Dante” che ha coinvolto un folto pubblico, i cori Auser con le loro iniziative sul territorio

“Ora è tempo di pensare al 2022 – spiega il presidente di Auser provinciale Lecco, Claudio Dossi – Sono tanti i progetti che abbiamo per il futuro. Le nostre riflessioni e i nostri sforzi saranno ancora una volta rivolti a migliorare la risposta ai bisogni sociali delle persone anziane e dei disabili, con interventi a tutto campo. La prossimità verso chi è più fragile e il loro aiuto è la priorità della nostra associazione, ma non è l’unico tema che intendiamo portare avanti. Vogliamo rafforzare la nostra azione in rete con i Comuni del Distretto, effettuare iniziative di inclusione sociale, ma anche di miglioramento del clima e dell’ambiente in cui viviamo, tramite un’innovativa attività di trasporto sociale green. Attiveremo poi specifiche iniziative per fare in modo che la memoria dei nostri nonni non venga smarrita ma tramandata, per migliorare la salute degli anziani attraverso la cultura della prevenzione, per il loro accompagnamento al digitale tramite il progetto Active Senior già presentato al distretto, affinché sia recepito dalla programmazione sociale dei piani di zona. Seguiremo infine con attenzione la nascita delle case e degli ospedali di comunità. Insomma – conclude Dossi – come sempre abbiamo tanto in programma, ma per portare avanti tutto questo lavoro servono volontari. Per questo rinnoviamo il nostro appello: prendiamo insieme sulle spalle il nostro futuro nella comunità! Chi fosse interessato a dedicare qualche ora a chi ha più bisogno, può chiamarci allo 0341 286096″.

 

Pubblicato in: Città, Hinterland, News, Valsassina Tags: 

Condividi questo articolo

Ultimi articoli pubblicati