LECCO, ALL’AZIENDA OSPEDALIERA
LA GIORNATA DELLA TRASPARENZA

OSPEDALELECCO – È organizzata giovedì 3 aprile, a partire dalle 16, presso l’Aula Bianca dell’Ospedale Manzoni di Lecco e in contemporanea in video conferenza presso l’Aula Riunioni Scientifiche dell’Ospedale Mandic di Merate: si tratta della  “Prima Giornata della Trasparenza e della buona Amministrazione” dell’Azienda Ospedaliera della Provincia di Lecco.

L’evento, nel corso del quale saranno presentati il Programma e il Piano Triennale per la Trasparenza e la Prevenzione della Corruzione, è destinato principalmente a tutti gli interlocutori dell’Azienda Ospedaliera: cittadini, pazienti, enti, istituzioni, fornitori e terzo settore ma, al contempo, è aperto anche a tutti gli operatori e  i dipendenti aziendali.

Dopo i saluti della Direzione Strategica aziendale, sarà Giacomo Molteni, Direttore del Dipartimento Amministrativo nonché Responsabile della Trasparenza e della Prevenzione della Corruzione, ad entrare nel merito.

Cosa si intende per Trasparenza? “La Trasparenza – spiega Molteni – è intesa oggi come totale accessibilità alle informazioni che riguardano l’organizzazione e l’attività delle Pubbliche Amministrazioni: l’obiettivo è garantire tutte le verifiche necessarie sulle funzioni istituzionali delle Amministrazioni e sull’utilizzo corretto delle risorse pubbliche a loro disposizione”.

“La nostra Azienda, così come tutte le Azienda Sanitarie nazionali – continua il Direttore del Dipartimento Amministrativo dell’AO – ha pubblicato sul proprio sito web, nella sezione in homepage Amministrazione Trasparente, documenti, indicazioni e dati riguardanti la sua organizzazione e la sua attività, garantendo ad ogni visitatore il diritto di accesso senza autenticazione ed identificazione”.
Nel corso dell’evento sarà illustrato anche il Piano di Prevenzione della Corruzione che “disciplina l’attuale complesso degli interventi organizzativi disposti dalla stessa Azienda Ospedaliera volti a individuare le strategie prioritarie per la prevenzione ed il contrasto della corruzione a livello aziendale”.

“In pratica – continua Molteni – il Piano Anti Corruzione si configura come un insieme di strumenti che sono finalizzati alla prevenzione della corruzione che vengono via via affinati, modificati o aggiornati in relazione al riscontro ottenuto dalla loro applicazione”.

 

 

 

Pubblicato in: Città, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti