AZZARDO PATOLOGICO, IL PD LECCO PER UNA “LIMITAZIONE EFFICACE”

LECCO – “La vicenda dell’incredibile sentenza del Tar Lombardia – scrive il PD città di Lecco -, che, in contraddizione con se stesso, ha accolto il ricorso degli operatori contro l’Ordinanza 302 del 5 novembre 2013 del Comune di Lecco con la quale il Sindaco ha disposto una limitazione importante all’orario di attivazione delle videoslot dalle 10.00 alle 24.00 negli esercizi di vicinato, impone una reazione immediata, forte ed efficace per ribadire la necessità di arginare un fenomeno che sta diventando un gravissimo problema sanitario e sociale”.

“Il Gioco d’azzardo Patologico è ormai una vera e proprio emergenza sociale che richiede una presa di coscienza diffusa e trasversale che possa costituire un’efficace azione di stimolo alla politica, al nuovo Governo ed al Parlamento per arrivare velocemente ad una nuova regolamentazione nazionale della materia”.

Fornoni G PD Lecco“Il Pd città di Lecco – ha dichiarato il segretario cittadino Giovanni Fornoni – sarà mobilitato nelle prossime due settimane a sostenere la raccolta di firme sulla Proposta di Legge di iniziativa popolare per la tutela della salute degli individui tramite il riordino delle norme vigenti in materia di giochi con vincite in denaro-Giochi d’azzardo, proposta in Lombardia dalla LegaAutonomie in collaborazione con “Terre di Mezzo”. Tale proposta riordina complessivamente la legislazione in materia di Giochi d’azzardo e si propone innanzitutto di reperire le fonti di finanziamento necessarie a prevenire il fenomeno, sviluppando la cura delle persone, spesso già soggetti deboli ed a rischio di emarginazione sociale, colpite dalla patologia legata al gioco d’azzardo, con comportamenti compulsivi che generano una vera e proprio dipendenza paragonabile a quella degli alcolici o delle sostanza stupefacenti. La proposta inoltre ridefinisce con chiarezza l’autorità competente nel rilasciare le autorizzazioni (Sindaci e non più questure), vieta la pubblicità e l’accesso dei minori al gioco, istituisce l’Osservatorio nazionale sulle dipendenze del G.A.P (Gioco dì’azzardo Patologico), prevede misure di contrasto al riciclaggio di denaro attraverso il gioco illecito, contro le infiltrazioni della criminalità organizzata in tale settore e contro l’evasione fiscale e tributaria.

La proposta di legge si potrà firmare oltre che presso la segreteria generale del Comune di Lecco anche presso la sede del Partito Democratico Città di Lecco in Via Parini 35 nei consueti orari di apertura e presso i Gazebo che saranno organizzati nelle prossime due settimane in particolare Sabato 15 marzo dalle 10.30 alle 18.00 in Piazza Garibaldi.

La partecipazione massiccia dei lecchesi a questa iniziativa – conclude Fornoni-sarà la risposta più forte e significativa alle potenti lobbies che frenano la regolamentazione del Gioco D’Azzardo e pure alla Kafkiana burocrazia della giurisprudenza amministrativa regionale, per ridare forza ed efficacia alla battaglia del PD e del Sindaco di Lecco contro il dilagare di un fenomeno che va urgentemente arginato, limitato e riportato nel suo alveo fisiologico di regolare e moderata attività di intrattenimento e divertimento”.

Pubblicato in: Città, News

Condividi questo articolo

Articoli recenti