BASKET, IN GARA-3 LECCO RIAPRE
LE SEMIFINALI DEI PLAY-OFF:
GIMAR-CO.MARK FINISCE 77-70

LECCO – La Gimar vince in casa venerdì sera al Bione, recuperando dopo il 2-0 a Bergamo e rimandando l’esito dell’accesso alla finale play-off. Il finale, 77-70, è un premio per i lecchesi che riaprono la serie e proveranno a tornare all’Italcementi per l’eventuale gara-5.

Tra meno di 48 ore si tornerà sul parquet per gara-4, sempre a Lecco.

BASKET LECCO VS BERGAMO PLAYOFFLa cronaca. Balanzoni apre il match, Panni risponde con la tripla in transizione per il primo vantaggio giallonero (2-3 al 2’), Cazzolato fa male sempre dall’arco, e tocca a Balanzoni ricucire dalla lunetta; Cazzolato mette il quinto punto personale in un amen (6-8 al 4’), poi Ghersetti dalla media e la terza tripla della sera, a firma Pullazi, danno il primo allungo deciso agli uomini di Ciocca sul 6-13.

Meneguzzo richiama i suoi a maggior attenzione difensiva, Fumagalli ripaga con la penetrazione del -5, Pullazi, Balanzoni e De Paoli fissano il 12-15 del 7’, con Lecco subito tornata in scia della Co.Mark BB14. L’aggancio arriva con una tripla di Fumagalli, ancora Pullazi e Fumagalli per il 17-17, e lo stesso numero 55 approfitta di un cioccolatino di Lauwers per il nuovo +2 al 9’. Spera e Lauwers si iscrivono al match, Siberna in lunetta sigla il 21-22 con 50” da giocare nel quarto, e gli ultimi squilli sono di Lauwers da tre punti, Peroni e Planezio, che allo scadere piazza la tripla del 23-28.

L’asse Panni-Pullazi provoca il +7 ad inizio secondo quarto, Spera e Planezio vanno a segno da sotto, tenendo inalterate le distanze (25-32 al 12’); Balanzoni è un fattore nel pitturato, e con 4 punti in fila non lascia scappare i gialloneri, che si fermano in attacco (29-32 al 15’). Chiarello stoppa l’emorragia col solito jumper – replicato da Brambilla – poi De Paoli mette il -1 dalla media (33-34 al 18’). La Co.Mark BB14 ha anche il problema dei falli, con Ghersetti e Berti a quota 3, tiene il comando con i liberi di Cazzolato, ma Lecco in chiusura impatta a quota 35 con il solito Balanzoni. La ripresa inizia con l’immarcabile Balanzoni a segno dalla lunetta, a cui replica immediatamente Pullazi, poi Quartieri infila 5 punti consecutivi per il primo allungo lecchese (41-37 al 22’). Planezio fa 2/2 dalla lunetta, Balanzoni giganteggia nel pitturato (15 punti e 10 rimbalzi fin qui), Ghersetti e Quartieri dall’arco firmano il 46-41 del 23’, col pubblico di casa che prova a spingere i suoi, decisamente nel match.

Si gioca in un clima di agonismo esasperato, Ghersetti colpisce da sotto ma è ancora Quartieri da tre punti a mettere il massimo vantaggio interno (49-43 al 25’), a cui risponde Planezio con un gioco da tre punti, utile per tenere la Co.Mark BB14 a contatto. Fumagalli e Spera propiziano il mini-break di 4-0 per Lecco, che costringe coach Ciocca al time-out (53-46 al 27’); Berti mette due liberi mentalmente importanti, Peroni ricaccia a -7 i gialloneri con un jumper dai 5 metri, Panni colpisce dai 6.75 per il nuovo -4 al 19’, Todeschini e Pullazi, con 5 punti consecutivi, chiudono il quarto 57-56 per i padroni di casa.

Peroni scalda il pubblico col +3 a inizio di ultima frazione, Balanzoni fa +5 da sotto (61-56 al 31’), e si porta a casa anche un gioco da tre punti per il +8 interno. Ghersetti mette una pezza (64-58 al 32’), ma deve uscire con cinque falli a carico; Todeschini rimette il +8, Berti di nuovo dalla lunetta tiene la Co.Mark BB14 a -6 al 33’. Dopo due minuti senza canestri è Panni che, sempre dalla linea, riduce il distacco a -4, Spera e Lauwers mantengono le distanze (68-33 al 36’), e Peroni spara la tripla del nuovo +8 con 4 minuti da giocare. Berti sbaglia un lay-up che potrebbe rimettere in pista la Co.Mark BB14, che comunque tiene in difesa ma non trova la via del canestro (71-63 al 37’). Panni si inventa un gioco da tre punti fondamentale per tenere vivi i suoi, Balanzoni fa 0/2 dai liberi con 2 minuti da giocare, Panni perde un pallone medicinale, lasciando Lecco avanti di 5 lunghezze a 100 secondi dalla sirena; i padroni di casa non ne approfittano, Pullazi dalla lunetta fa 71-67 con 48” sul cronometro, Todeschini fa +6, Planezio con una tripla di tabella firma il 73-70 con 18” da giocare; il fallo sistematico premia Fumagalli, che è preciso dalla lunetta per il +5 Lecco a 15” dal termine, e l’ultima preghiera di Lauwers si spegne sul ferro. Finisce 77-70 per la Gimar Basket Lecco.

Gimar Basket Lecco-Co.Mark BB14 77-70 (23-28, 35-35, 57-56)
Gimar Basket Lecco: Fumagalli 11 (2/4, 1/4), Peroni 11 (3/4, 1/2), Quartieri 11 (1/3, 3/5), Spera 10 (5/9, 0/3), Balanzoni 20 (7/9); De Paoli 4 (2/5), Siberna 2 (0/2, 0/1), Todeschini 6 (3/6, 0/2), Brambilla 2 (1/3, 0/2), Urbani. All. Meneguzzo
Co.Mark BB14: Berti 4 (0/2, 0/1), Panni 11 (1/5, 2/6), Cazzolato 6 (1/4, 1/1), Ghersetti 8 (4/7, 0/2), Pullazi 19 (5/7, 2/4); Lauwers 7 (2/5 da tre), Chiarello 2 (1/1), Planezio 13 (2/4, 2/7), Bastone, Milani n.e.. All. Ciocca

Tiri liberi: Gimar Basket Lecco 14/23, Co.Mark BB14 15/19
Rimbalzi: Gimar Basket Lecco 38 (Balanzoni 12), Co.Mark BB14 33 (Pullazi 6)
Assist: Gimar Basket Lecco 18 (Todeschini, Spera 4), Co.Mark BB14 13 (Berti 4)
Usciti per 5 falli: Ghersetti (Co.Mark BB14)
Spettatori: 500

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .