BASKET, LECCO CADE A BERGAMO:
LA VITTORIA ALLA CO.MARK
CON UN FINALE AL CARDIOPALMA

basket leccoBERGAMO – Lecco lotta ma non basta per strappare i due punti alla Co.Mark BB14 nella quarta giornata del campionato serie B di basket. Al termine di una partita molto equilibrata, la partita è stata infatti vinta dai bergamaschi di un soffio, per 66-63.

Inizio arrembante per la Co.Mark BB14, che piazza subito un 7-0 poi Lecco accorcia sul 7-4 al 3’, poi ancora i padroni di casa, dopo alcune azioni confuse da una parte e dall’altra, trovano il gioco da tre punti per il 10-4. I gialloneri si tengono a distanza di sicurezza con un paio di viaggi in lunetta sul 14-8, poi Brambilla trova la prima tripla del match per Lecco per il 14-11 al 7’. I bergamaschi allungano ancora, Lecco rosicchia qualche punto e il primo quarto si chiude sul 21-16.

I blucelesti tornano in campo concentrati nel secondo quarto, pareggiando subito sul 21-21, poi mette la freccia e sorpassa grazie a quattro punti di fila di Spera che valgono il 21-25. La Co.Mark fatica in attacco contro la zona lecchese. Dopo cinque minuti senza segnare i bergamachi si sbloccano e si avvicinano ai lecchesi sul 26-29, fino ad agguantare il pareggio con una tripla. Nel finale del quarto, i padroni di casa riescono a portarsi di nuovo avanti e a tornare negli spogliatoi in vantaggio di 35-34.

Dopo la pausa lunga, Bergamo parte bene con quattro punti in un minuti. La partita va avanti a strappi, i padroni di casa si portano avanti e Lecco resta in sciaallunga il parziale favorevole ai gialloneri fino. I bergamaschi allungano fino al +7, prima che Siberna faccia 2/2 dai liberi per il 54-49 con cui si entra negli ultimi dieci minuti di gioco.

Todeschini ricuce subito da tre (54-52 al 31’), e nell’azione successiva la Co.Mark BB14 perde momentaneamente Panni per una distorsione alla caviglia. Ma in questa serata i gialloneri trovano in Chiarello un attore protagonista che fa +4 al 33’. Todeschini allo scadere dei 24” mette la quarta tripla personale del match, dimostrandosi il più in palla dei lecchesi (56-55 al 35’). Si procede punto a punto, la Co.Mark BB14 stringe le maglie in difesa, Planezio trova il sottomano del +3 al 36’, e dall’altra parte Spera con un piazzato dai 4 metri fa 58-57.

Tra i bergamaschi rientrano Panni e Ghersetti per il gran finale, e l’argentino fa capire che vuole portare a casa i due punti (60-57 a 90 secondi dal termine). Ma Lecco è dura a morire, impatta a quota 60 con una tripla di Quartieri. Ghersetti è glaciale dalla lunetta (62-60 a 53” dalla sirena), Planezio spende il suo quinto fallo personale concedendo a Spera i due liberi del pareggio, ma il lungo lecchese fa 0/2 nella bolgia dell’Italcementi.

La Co.Mark BB14 però si complica la vita perdendo subito palla. Coach Meneguzzo subisce un fallo tecnico per proteste dopo un fallo non fischiato ai suoi, Milani dalla lunetta fa 1/3 (63-60 a 11” dalla fine), Panni mette il +4 sempre dalla lunetta, Todeschini infila in un amen da tre il -1 con 3 secondi sul cronometro. Ghersetti mette in ghiaccio la partita con i punti numero 23 e 24 della sua serata, e la preghiera finale di Todeschini non va a buon fine. Vince la Co.Mark BB14 66-63.

Co.Mark BB14 – Gimar Basket Lecco 66-63
(21-16, 35-34, 54-49)

Tabellini

Co.Mark BB14: Berti 2 (0/7), Panni 8 (2/4, 1/6), Milani 11 (3/8, 1/5), Ghersetti 24 (8/14, 1/1), Chiarello 10 (5/5); Pullazi 4 (0/5), Bedini 3 (0/1, 1/1), Squeo (0/1), Planezio 4 (1/3, 0/2), Oliva n.e.. All. Ciocca

Gimar Basket Lecco: Todeschini 19 (2/7, 5/8), Quartieri 7 (2/5, 1/3), Siberna 2 (0/3, 0/3), Balanzoni 5 (2/5, 0/1), Spera 9 (3/5); Peroni 6 (1/3, 1/5), Urbani 2 (1/3, 0/1), Brambilla 8 (1/1, 2/2), Piva (0/1 da tre), Fumagalli 5 (1/4, 1/3). All. Meneguzzo

Tiri liberi: Co.Mark BB14 16/19, Gimar Basket Lecco 7/12
Rimbalzi: Co.Mark BB14 36 (Ghersetti 9), Gimar Basket Lecco 40 (Spera 10)
Assist: Co.Mark BB14 10 (Berti, Chiarello 3), Gimar Basket Lecco 8 (Todeschini, Quartieri, Peroni 2)
Usciti per 5 falli: Planezio (Co.Mark BB14)
Spettatori: 650

 

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati