ALMENO 200MILA€ PER IL LECCO:
ENTRO IL 10 APRILE LE PROPOSTE
O SARÀ LA FINE DELLA SOCIETÀ

mario-mottaLECCO – Non ci sono più scuse: chi vuole acquistare la Calcio Lecco deve fare la proposta adesso. Il curatore fallimentare Mario Motta ha diramato la nota ufficiale per le manifestazioni di interesse verso il club di via don Pozzi. E ora davvero chi sarà intenzionato a rilevare la società dovrà mettersi in gioco e partecipare all’asta. Sarà indispensabile avere una base economica.

“Oltre al prezzo risibile, si presume intorno a trentamila euro, saranno da pagare tutti i debiti sportivi da porsi a carico dell’acquirente, che non possono essere certi, poiché relativi agli accordi economici di calciatori e allenatori, i quali in parte non hanno fatto richiesta delle somme – spiega Motta –. Il debito sportivo oggi identificato è pari a 170mila euro circa. Inoltre il prezzo che sarà fissato non lascia spazio a ribassi in successive aste”.

Insomma, chi acquisterà il Lecco dovrà avere subito 200mila euro da spendere. Ci sarà però qualche vantaggio, infatti Motta ha già raggiunto accordi per agevolare il futuro acquirente, tra i quali la disponibilità del Rigamonti-Ceppi sino al termine della stagione 2019/2020 senza canone di locazione. L’asta si terrà presumibilmente entro fine maggio.

Il curatore però invita tutti gli interessati a partecipare “anche formulando una proposta irrevocabile di acquisto che consenta di acquisire certezza di collocare l’azienda sportiva con prosecuzione attività”. Se andrà deserta non si prevede la possibilità di effettuarne una seconda prima del termine di iscrizione al campionato 2017/2018. Che vorrebbe dire cessazione dell’attività ed eventuale ripartenza in Terza categoria.

 

 

Pubblicato in: Città, Sport, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati