BILANCI/I PRIMI SEI MESI
DELLA ‘BANCA DEL TEMPO’
DI VALMADRERA

VALMADRERA – Pubblichiamo una riflessione inviataci da Flavio Passerini, presidente della Banca del Tempo di Valmadrera che si appresta a sospendere l’apertura degli sportelli per la pausa estiva. Ecco una fotografia dei primi sei mesi del 2015 all’interno del gruppo valmadrerese.

flavio passerini

E’ ormai quasi tempo di chiudere e vogliamo proporvi un contributo sul nostro lavoro a favore delle comunità locali in cui operiamo.

Questi mesi hanno visto un consolidamento della nostra rete con costante crescita delle richieste pervenute ai nostri sportelli e aumento di iniziative rivolte alla socialità. L’anno scorso abbiamo scambiato per poco meno di 1700 ore, ma quest’anno è prevedibile possano ancora aumentare. La nostra sezione di Galbiate, inoltre, sta dimostrando di aver compreso il nostro metodo e ormai è una realtà consolidata, concretamente attiva e propositiva.

Da qualche tempo i bisogni a cui ci troviamo rispondere non sono più esclusivamente di carattere “pratico”, ma vanno a coprire anche la sfera sociale e aggregativa. In questi mesi possiamo constatare che, se molti aiuti nel campo del cibo, delle imbiancature, dei rammendi, delle lezioni o del bricolage sono stati eseguiti e sicuramente questi sono servizi in crescita, la necessità e le proposte di organizzare incontri o gite sono molto aumentate.

banca del tempoPossiamo scorgere una variazione nei bisogni da noi intercettati osservando il successo dei tornei di scala 40 e di Burraco (Galbiate), la partecipazione alle gite di Cremona e ai giri sul Monte Barro. La scorsa settimana siamo andati a passeggiare sul lago, con visita al museo della seta, (11 luglio) e a inizio settembre andremo in gruppo a EXPO 2015 (data ipotizzata il 9 o il 10 settembre). Sono tutte iniziative che rispondono a proposte o offerte da parte dei nostri soci e indicano una indubbia e forte voglia di attività aggregative a basso costo in molti ambiti diversi (città d’arte, montagna, picnic culturali, giochi vari …)

bdt

Le persone che partecipano alle gite o ai tornei, senza essere iscritte alla nostra associazione, la maggior parte delle volte, entrano nella rete e vanno a incrementare le disponibilità a sostegno dei bisogni pratici. E’ il caso di quei soci che partono con il partecipare a una gita e poi finiscono con il mettere a posto il piano della cucina di una socia oppure cucinano per la festa di compleanno di un altro.

L’entrata di nuovi soci, seppur diminuita rispetto ai primi mesi del 2014, se si eccettua le nuove iscrizioni legate alle carte, sono bilanciate da uno stabilizzarsi delle iscrizioni, generalmente confermate negli anni, a dimostrare che chi si iscrive ha capito chi siamo, come e cosa facciamo.

Nelle prossime settimane organizzeremo anche il consueto baratto volantino castagnata e baratto 2015e numerose attività pubbliche (cena, halloween e …), ma rimaniamo in cerca di qualcuno che questa estate ci aiuti a fare l’orto e a curare i nostri piccoli cuccioli, oltre che fare lezione per alcuni scolari.

Questa fotografia volevamo mostrarvela perché nel nostro quinto compleanno (nelle prossime settimane l’esito sul concorso per il logo celebrativo) ci sembra che l’associazione stia crescendo e mutando, nel senso di aumentare il numero e il tipo di bisogni a cui è chiamata rispondere. Questo cambio di fisionomia, sicuramente, lo dobbiamo solamente al continuo e costante stimolo, oltre al supporto, che otteniamo. Vorremmo venir sentiti da voi sempre in modo positivo e concretamente utile e intendiamo rinnovarvi il nostro interesse a collaborare con chiunque voglia o senta di aver bisogno di noi, siano singoli abitanti dei comuni dove operiamo o istituzioni/associazioni.

Ci vediamo in entrambe i nostri sportelli dal 7 settembre, speriamo di vedervi nella nostra rete, con affetto e sincero ringraziamento dalla Banca del Tempo Valmadrera

 

Pubblicato in: News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati