BORSA DI STUDIO VIGANO’:
IL FIOCCHI RICORDA
LO STUDENTE SCOMPARSO

borsa studio viangò 1LECCO – La memoria di Riccardo Viganò è ancora viva all’istituto Fiocchi di Lecco. Nella mattinata di sabato Enea Gricichin, Khadim Gueye, Emanuele Demaj e Gilberto Rocca hanno vinto la borsa di studio in onore del giovane scomparso cinque anni fa a seguito di un incidente automobilistico due anni prima. La scuola, in collaborazione con la famiglia di Riccardo, mette in palio ogni anno una borsa di studio rivolta agli studenti con il rendimento più alto, soprattutto nelle materie di laboratorio. “Era un ragazzo educato, che metteva una grande passione nelle attività laboratoriali – spiega la professoressa Antonella Gallotti –. Era un vero riferimento per tutta la classe e ancora oggi, quando noto alcuni studenti più brillanti, mi torna in mente sempre lui. Con questa borsa di studio vogliamo ricordarlo nel migliore dei modi, anche se non so se ci riusciamo sempre”.

Proprio il 29 novembre 2007 era iniziato il calvario dello studente: mentre si recava a scuola con due amici ha avuto un incidente e da lì ha vissuto venti mesi di coma. “Quel giorno doveva essere interrogato in letteratura – ricorda la madre Antonella Vimercati, presente alla consegna delle borse di studio insieme al padre Marco –. Quella materia non gli piaceva, ma si era impegnato tanto per studiare e ottenere un buon voto. Era in quinta e quell’anno avrebbe dovuto sostenere gli esami di maturità. Ma a quel traguardo non è mai arrivato”. La donna sprona i ragazzi a dare sempre il meglio di sé: “Mettetevi in gioco, impegnatevi sempre in nuove avventure, cercate di dare sempre di più nella vostra vita, così potrete raccogliere sempre più soddisfazioni”.

borsa studio viganò 2La borsa di studio, ora, aiuterà alcuni studenti di terminare il percorso che Riccardo non ha potuto concludere. “Sono molto contento di aver ricevuto questo premio – afferma Khadim Gueye, 5^D –, sinceramente non me lo aspettavo. Non conoscevo Riccardo, ma anche a me, come a lui piace molto l’attività in laboratorio. La mia materia preferita è Ttm, manutenzione”. Ha ottenuto il riconoscimento anche Enea Gricichin, 5^C, che aveva già portato in alto la bandiera del Fiocchi in alcune gare di livello nazionale. “Lo scorso anno ho partecipato ad alcune competizioni di automazione che comprendevano parti pratiche e altre teoriche. Alla fine sono riuscito ad arrivare terzo”.

Il ricordo del giovane è ancora forte in via Belfiore. Riccardo era nato il 3 aprile 1989 e aveva sempre vissuto a Dolzago. Dopo aver frequentato le scuole elementari nel suo paese e le scuole medie nel plesso di Oggiono, nel 2002 si era iscritto all’Istituto Fiocchi nell’indirizzo elettrico – automazione. Da sempre affascinato dall’automazione e dal funzionamento degli apparecchi elettrici ed elettronici era attratto dalle nuove forme di energia, dai pannelli solari alle pale eoliche, al fotovoltaico. Frequentava la 5^H e nel 2008 avrebbe sostenuto gli esami di maturità.

 

Pubblicato in: Giovani, Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .