BRIVIO A LECCONEWS:
“RENZI IN CITTA’ AL 46%
ANCHE MERITO NOSTRO”

BRIVIO SU FBLECCO – Virginio Brivio è il vero vincitore delle elezioni Europee a Lecco. Detto così sembra strano, ma il dato che esce dall’ultima tornata elettorale è proprio questo. Il sindaco del capoluogo, è uscito visibilmente rafforzato dal voto di domenica. In città si doveva esprimere la preferenza solamente per eleggere i membri italiani al Parlamento europeo e così il 68% degli elettori si è recato alle urne. Di questi, quasi il 46% ha barrato la casella del Pd.

E dopo l’inchiesta “Metastasi” i democratici lecchesi non si sarebbero aspettati un risultato del genere. In una città dominata per anni dal centrodestra, governata negli ultimi decenni dalla Lega Nord e da Comunione e Liberazione, il risultato di domenica si può definire storico.

Sindaco Brivio, è soddisfatto dell’ultima tornata elettorale che ha visto il Pd in testa sia in Italia sia nel Lecchese?
Molto. Per noi è motivo di grande orgoglio, specialmente a Lecco, dove non si sceglieva il sindaco, ma si votava solamente per i rappresentanti al Parlamento europeo. C’è stata una grande affluenza, senza percentuali altissime, comunque il dato resta positivo, considerando anche le inchieste che si sono abbattute nel nostro territorio.

Pensa che il merito di un risultato storico del Pd a Lecco, in proporzione superiore a quello italiano, sia merito del lavoro della segreteria nazionale o dell’impegno della componente locale del partito?
Sicuramente un 90% è merito di Matteo Renzi e della sua squadra, di ciò che ha fatto finora al governo e che sta costruendo passo dopo passo. Però l’altro 10% lo dobbiamo al nostro lavoro in questo momento molto difficile.

Alcuni elettori potrebbero avere espresso la loro vicinanza nei vostri confronti dandovi il voto.
Probabilmente sì. È un segnale positivo per noi dopo tutto quello che è successo. In queste situazioni faticose è meglio adottare lo stile Renzi e accelerare con il nostro lavoro piuttosto che fermarci come ci chiedono alcuni.

Il Pd ha vinto nel Lecchese nonostante “Metastasi”. Anche a Valmadrera, dove è iniziata l’inchiesta e lo scorso 2 aprile è stato arrestato l’allora sindaco Marco Rusconi, la lista civica sostenuta dai democratici ha vinto ottenendo oltre il 70% dei consensi. Molto probabilmente nella cittadina è stata premiata Donatella Crippa Cesana, un’ottima persona estranea alla politica. I valmadreresi le hanno dato fiducia eleggendola.

Pensa che il successo del suo partito alle elezioni possa influenzare anche l’inchiesta “Metastasi”?
Spero che la magistratura faccia il suo corso senza subire pressioni esterne. Però mi auguro che si arrivi in fretta a una conclusione, anche per rispetto di tutte le persone coinvolte, basta che non sia tolto il tempo necessario alle indagini.

Dopo questi risultati elettorali, a Lecco vi sentite più forti e legittimati ad andare avanti?
Sicuramente sì. Comunque dobbiamo aumentare il lavoro nel territorio per rafforzare sempre di più il partito. Solo così possiamo continuare a fare ottimi numeri.

Fabio Landrini

Pubblicato in: Città, News Tags: 

Condividi questo articolo

Articoli correlati

GixSoft88 Rev. 04.11.2020 .